Scoperto, forse, un componente chiave dell'estinzione di massa più misteriosa della Terra

Scoperto, forse, un componente chiave dell'estinzione di massa più misteriosa della Terra
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La storia del nostro pianeta è sempre stata intervallata da eventi estremamente drammatici, che hanno ridotto la vita all'osso. Stiamo parlando delle cinque estinzioni di massa della Terra, catastrofi come impatti di asteroidi, attività geologica ed eruzioni vulcaniche.. ma non tutti. Quello che successe 360 milioni di anni fa è ancora un mistero.

Si tratta, in particolare, dell'estinzione del tardo Devoniano, non conosciamo impatti rilevanti da asteroidi da quel momento, e non ci sono registrazioni di mercurio che suggeriscano un grande vulcanismo. Quello che sappiamo è che in quel periodo il mondo si stava riscaldando dopo essere uscito da un periodo glaciale.

In una nuova ricerca, gli scienziati hanno trovato un nuovo preoccupante componente: un drammatico aumento delle radiazioni ultraviolette, causato da un temporaneo esaurimento dello strato di ozono mentre il mondo si riscaldava. L'estinzione devoniana ebbe luogo in un arco di tempo compreso tra 500.000 e 25 milioni di anni, uccise fino all'80% di tutte le specie animali viventi in quel momento, ed ebbe anche un effetto devastante sulle piante.

Gli esperti hanno raccolto campioni di roccia da siti della Groenlandia, e li hanno studiati per cercare spore di piante fossilizzate. Hanno scoperto che molte delle spore presentavano segni di danno da radiazioni ultraviolette (come potrete osservare in calce alla notizia). In conclusione, circa 360 milioni di anni fa, lo strato di ozono si assottigliò, aumentando la quantità di radiazione ultravioletta sulla superficie terrestre e distruggendo una grande quantità di specie vegetali. Con la scomparsa delle piante iniziarono a morire gli erbivori e poi, successivamente, anche i carnivori.

"Le stime attuali suggeriscono che raggiungeremo temperature globali simili a quelle di 360 milioni di anni fa, con la possibilità che un simile collasso dello strato di ozono si ripeti, esponendo la vita superficiale e quella marina a radiazioni mortali", afferma infine lo scienziato della Terra John Marshall dell'Università di Southampton nel Regno Unito.

Quanto è interessante?
7
Scoperto, forse, un componente chiave dell'estinzione di massa più misteriosa della Terra