Scoperto l'ultimo forte del popolo Tlingit, indigeni che si scontrarono contro la Russia

Scoperto l'ultimo forte del popolo Tlingit, indigeni che si scontrarono contro la Russia
INFORMAZIONI SCHEDA
di

In Alaska, all'inizio del XIX secolo, i Tlingit - un popolo indigeno dell'America del Nord-Ovest - costruirono un'ultima barriera fisica per bloccare l'avanzata degli invasori. Questo luogo, infatti, fu il teatro delle ultime cruenti battaglie tra i popoli indigeni del Canada e i soldati russi, prima che la Russia colonizzasse la terra nel 1804.

I russi invasero per la prima volta l'Alaska nel 1799 e i clan Tlingit respinsero con successo i loro tentativo di colonizzazione. Tuttavia, il popolo indigeno dovette cedere agli attacchi della Russia nell'attacco del primo ottobre del 1804, abbandonando per sempre l'ultimo forte - soprannominato Shiskinou (che significa "fortezza del villaggio").

Le descrizioni storiche del luogo in cui si trovava il forte si basavano sulle caratteristiche del paesaggio nelle vicinanze, offrendo solo un suggerimento generale di dove si trovasse il forte. Tuttavia, la posizione esatta è rimasta sempre incerta. Tutto questo fino a quando una nuova ricerca non trovò l'insolita forma perimetrale del forte nel Parco storico nazionale di Sitka, alla foce di Kasda Heen (Indian River).

Così, utilizzando diverse tecniche di scansione, gli esperti hanno confermato la presenza del luogo. "Siamo stati in grado di confermare una posizione ed escludere altre potenziali posizioni", afferma Brinnen Carter , responsabile delle risorse e archeologa presso il National Park Service. Questa è una delle più grandi indagini radar ed elettromagnetiche del suo genere finora eseguite in Alaska, coprendo in totale circa 17 ettari.

Quanto è interessante?
1
Scoperto l'ultimo forte del popolo Tlingit, indigeni che si scontrarono contro la Russia