Scoperto gigantesco "drago marino" di 180 milioni di anni: il più grande mai trovato in UK

Scoperto gigantesco 'drago marino' di 180 milioni di anni: il più grande mai trovato in UK
di

Quali incredibili creature abitano le profondità del mare? Domanda legittima se pensiamo alla vastità degli oceani. Lo diventa ancor più se torniamo a milioni di anni fa, quando gli oceani erano abitati da tali stupefacenti creature. Uno di questi antichi dominatori degli oceani è stato scoperto in UK e si tratta di un gigantesco “drago marino”.

L’imponente fossile appartiene a un’antica specie di rettile marino, noto come ittiosauro. Si tratta di una creatura che popolava gli oceani della Terra milioni di anni orsono, vissuta al tempo dei dinosauri.

La scoperta odierna ha dell’incredibile, in quanto i resti rinvenuti rappresentano la creatura nella sua interezza, dalla punta del muso a quella della coda. In merito all’incredibile stato di conservazione, infatti, il paleontologo e capo dello scavo, Dean Lomax, ha dichiarato “Il nostro esemplare, il Rutland Ichthyosaur o il Rutland Sea Dragon, è il più grande ittiosauro completo mai trovato in Gran Bretagna in oltre 200 anni di raccolta scientifica".

La storia del suo ritrovamento risale al febbraio del 2021, quando l’ambientalista Joe Davis, avvistando una porzione della mascella esposta alle intemperie nella Rutland Water Nature Reserve, ha segnalato il ritrovamento. Poco dopo, in appena tre settimane, i resti fossili sono stati soggetti ad accurati e delicati scavi, che hanno consentito l’esumazione della creatura dal suo sarcofago fangoso.

Una volta esposto il fossile per intero, i ricercatori e i volontari, accorsi per fornire supporto allo scavo, sono rimasti affascinati e sbigottiti di fronte alla mole dell’essere marino. Quest’ultimo, infatti, possiede una lunghezza di 10m, con un cranio dal peso di circa 1 tonnellata, mentre la spina dorsale, incredibilmente intatta, mostra la presenza di ben 150 vertebre.

Consapevole dell’importanza del ritrovamento, Davis ha dichiarato "So che molte persone hanno passato la vita a cercare qualcosa del genere e sono stato molto fortunato a trovarlo”.

L’ordine a cui appartiene il rettile marino, vissuto tra 250 e 160 milioni di anni fa , ricorda lontanamente i delfini odierni e presenta un ampio spettro di dimensioni. Le specie di ittiosauro più piccole raggiungevano appena 1m di lunghezza, ma le più imponenti si aggiravano intorno ai 25m.

L’esemplare odierno è stato datato a circa 180 milioni di anni fa e potrebbe trattarsi di una specie nota come Temnodontosaurus trigonodon, ma per poter confermare tali ipotesi sarà necessario attendere un approfondimento degli studi e una revisione paritaria.

Il ritrovamento senza precedenti può essere definito come una delle più grandi scoperte paleontologiche della Gran Bretagna, in quanto nessuna delle migliaia di ittiosauri rinvenuti possiede una grandezza comparabile all’esemplare odierno ed una tale completezza dei resti fossili.

Ai ricercatori non resta che effettuare uno studio completo ed empirico sul ritrovamento, per delinearne le caratteristiche e, qualora le ipotesi sul rettile marino si rivelassero corrette, “ciò fornirà nuovi dettagli sulla gamma geografica della specie, poiché non è stato confermato prima dal Regno Unito” come affermato da Mark Evans, paleontologo dell’Università di Leicester.

E, se siete rapiti dagli antichi dominatori degli oceani, non potete farvi sfuggire la passata scoperta del mostro marino flagello dei mari 80 milioni di anni fa.

Nell’immagine di copertina potete ammirare una foto, appartenente al fotografo Matthew Power e ad Anglian Water, che raffigura il paleontologo Dean Lomax disteso di fianco al gigantesco fossile di ittiosauro.

Quanto è interessante?
6
Scoperto gigantesco 'drago marino' di 180 milioni di anni: il più grande mai trovato in UK