Scoperto un misterioso strato salino sui Rotoli del Mar Morto

Scoperto un misterioso strato salino sui Rotoli del Mar Morto
di

Il 6 settembre è stato pubblicato, su Science Advance, un interessante studio del MIT (Massachusetts Institute of Technology) che ha analizzato la finitura superficiale dei celebri Rotoli del Mar Morto, leggendario documento risalente a 2000 anni fa, evidenziando un particolare strato salino a proteggerle.

Per chi non li conoscesse, i Rotoli del Mar Morto o Manoscritti del Mar Morto, di cui fanno parte anche i conosciuti Manoscritti di Qumran oltre a testi della Bibbia ebraica, sono 900 documenti ritrovati a metà degli anni ’90 in ben undici grotte situate nell’attuale Cisgiordania, nella località di Qumran.

Si tratta di un ritrovamento importantissimo in quanto sono state reperite le più antiche copie di manoscritti biblici ebraici e, per di più, questi documenti sono scritti in tre lingue diverse: ebraico, aramaico e greco.

La loro particolarità? Appaiono sorprendentemente brillanti rispetto ad altre pergamene risalenti a quel periodo.

Analizzandone una piccola parte con l’uso dei raggi X e la spettroscopia Raman, gli scienziati sono riusciti a risalire alla loro composizione chimica in base a come la luce veniva riflessa.

In questo modo è emerso che in questo strato di sale fossero contenuti, in particolare, sali di solfato, gesso, glauberite e thenardite, materiali che non si trovano comunemente nella zona di provenienza di questo immenso patrimonio culturale.

Si ipotizza, dunque, che questo miscuglio salino sia stato preparato appositamente per rivestire questi documenti ma ancora non si sa bene da dove queste sostanze provengano.

Analizzando un secondo frammento dei Rotoli, proveniente da un’altra grotta, sono stati trovati residui affini.

Admir Masic, esperto di scienze dei materiali del MIT, ha affermato che approfondire questo studio è importante per comprendere al meglio il motivo dell’uso dei sali e se essi siano l’effettiva causa del particolare “luccichio” dei Rotoli del Mar Morto-

Ciò potrebbe dare non pochi suggerimenti su come i documenti antichi venissero conservati tanto da giungere fino a noi, e perché no, aiutarci a fare lo stesso per preservare patrimoni culturali a favore delle future generazioni.

Quanto è interessante?
8
Scoperto un misterioso strato salino sui Rotoli del Mar Morto