Scoperto il segreto della struttura a spirale della Via Lattea

Scoperto il segreto della struttura a spirale della Via Lattea
di

La "Universities Space Research Association" ha annunciato un'osservazione di una galassia lontana che potrebbe fare luce sul segreto delle strutture a spirale, su come questi giganteschi ammassi stellari possano prendere una forma così elegante. In accordo con le osservazioni di SOFIA, il campo magnetico potrebbe essere la causa.

Continua la serie di news sulla Via Lattea, negli ultimi giorni sono state misurate molte proprietà importanti della nostra galassia come la sua età e la sua massa.

Secondo le osservazoni del Stratospheric Observatory for Infrad Astronomy (SOFIA), il campo magnetico gioca un ruolo importantissimo nel dare forma a queste galassie. "Il campo magnetico è invisibile, ma può influenzare l'evoluzione di una galassia," ha detto il Dr. Enrique Lopez-Rodriguez, un ricercatore presso il SOFIA Science Center. "Abbiamo una buona comprensione di come la gravità incide sulle strutture galattiche, ma stiamo iniziando a comprendere ora il ruolo del campo magnetico."

Il campo magnetico è allineato con le braccia della galassia, attraversando l'intera struttura per circa 24.000 anni luce. Questa sovrapposizione implica che durante la formazione della Via Lattea, la forza di gravità ha compresso anche il campo magnetico. Il dato sperimentale conferma la "density wave theory", che afferma che la polvere, il gas e le stelle in un ramo non sono fisse nella loro posizione ma possono muoversi lungo il braccio sotto effetto della gravità.

Gli scienziati hanno misurato il campo magnetico lungo le braccia di una galassia chiamata NGC 1068, o M77. Le linee di forza di questo campo seguono strettamente le sue braccia. M77 si trova a 47 milioni di anni luce, nella costellazione della Balena, ha un buco nero supermassivo al suo interno che è circa il doppio di quello nella Via Lattea. Le sue braccia sono piene di polvere, gas e aree di intensa formazione stellare.

Le osservazioni agli infrarossi di SOFIA hanno rivelato che il campo magnetico segue le stelle appena formatesi nei bracci a spirale. Questo supporta l'idea che i bracci hanno la caratteristica a forma di spirale per la teoria della "density wave theory". Gli infrarossi sono una delle bande che compongono lo spettro della radiazione elettromagnetica, potete trovare altre informazioni sull'argomento nel nostro approfondimento.

"Questa è la prima volta che abbiamo visto che il campo magnetico è allineato, su scale così grandi, con le stelle che stanno nascendo nei bracci a spirale," dice Lopez-Rodriguez. "È sempre eccitante avere delle evidenze osservative che supportano le teorie."

FONTE: phys.org
Quanto è interessante?
4