Scoperto su Titano un "corridoio" di ghiaccio che si estende per oltre 6000 chilometri

Scoperto su Titano un 'corridoio' di ghiaccio che si estende per oltre 6000 chilometri
di

Una densa nebbia di azoto atmosferico nasconde alla vista Titano, e nasconde anche molte informazioni utili sulla sua superficie. Ma in una nuova ricerca, gli scienziati hanno scoperto un massiccio "corridoio" di ghiaccio che si estende quasi per metà del satellite, per un totale di 6.300 chilometri.

"Questo corridoio ghiacciato è sconcertante, perché non è correlato con alcuna caratteristica superficiale né misurazione del sottosuolo", afferma Caitlin Griffith, scienziato planetario dell'Università dell'Arizona.

Griffith e il suo team hanno analizzato migliaia di immagini spettrali scattate dalla sonda spaziale Cassini, usando uno strumento spettrometrico a infrarossi per scrutare ogni dettaglio dei dati a loro disposizione.

La cosa più insolita di questa caratteristica è che, secondo gli scienziati, non dovrebbe essere presente, poiché si pensa che la superficie della luna di Saturno sia ampiamente coperta da sedimenti organici. Non è quindi ancora chiaro come faccia il ghiaccio a resistere nelle condizioni del pianeta, così la squadra pensa che potrebbe essere una reliquia di un'altra epoca.

"È possibile che stiamo vedendo qualcosa che è una traccia di un'epoca in cui Titano era completamente diverso". Secondo i ricercatori, la causa più probabile potrebbe essere legata all'antico criovulcanismo del satellite.

Ma gli scienziati credevano che Titano non avesse più vulcani di ghiaccio attivi, e il motivo per cui questo ghiaccio sia ancora presente rimane un mistero. Non durerà ancora a lungo, almeno secondo Griffith e il suo team, visto che la pioggia di metano sta erodendo la struttura ghiacciata.

Quanto è interessante?
9
Scoperto su Titano un 'corridoio' di ghiaccio che si estende per oltre 6000 chilometri