Scromiting: la malattia causata dall'erba che fa vomitare e urlare contemporaneamente

Scromiting: la malattia causata dall'erba che fa vomitare e urlare contemporaneamente
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Grazie alla legalizzazione della cannabis a scopo medico nel Nord America, gli scienziati e i medici hanno potuto studiare meglio gli effetti a lungo termine della sostanza, scoprendo che esiste una singolare malattia legata al suo consumo. É soprannominata "scromiting" che significa letteralmente "urlamitare".

Sappiamo tutti cos'è la cannabis, giusto? Grazie alla sua legalizzazione, che ha permesso ulteriori e specifici studi, oggi sappiamo molto su di lei. Sappiamo per esempio che la sua legalizzazione aumenta la vendita e quindi il consumo di cibo spazzatura, ma anche che ha proprietà contro i batteri super resistenti.

Impiegata per la cura di molte malattie, la cannabis veniva coltivata già 12 mila anni fa e i suoi effetti vennero lodati persino dal fisico Carl Sagan. Tuttavia, come quasi tutto ciò che ci circonda, anche la cannabis può avere delle implicazioni spiacevoli o pericolose per la nostra salute, come lo "scromiting".

Il vero nome è Sindrome da iperemesi da cannabinoidi ed è una condizione rarissima che colpisce principalmente i consumatori giornalieri di erba. La malattia nella fase iniziale si presenta con nausee mattutine, dolori addominali e paura di vomitare. Dopo settimane, mesi o addirittura anni, lo scromiting può riapparire all'improvviso peggiorando ognuno dei sintomi elencati.

Un ragazzo 17enne che fu ricoverato a causa della malattia raccontò ai medici di essersi sentito come se "Edward mani di forbice stesse cercando di afferrare il mio intestino per tirarlo fuori", riferendosi ai suoi violenti attacchi di vomito. Il ragazzo, dopo aver smesso di farne uso, è completamente guarito.

In effetti lo stato del Colorado ha visto un aumento progressivo di persone affette da CHS (Sindrome da iperemesi da cannabinoidi) dal 2009, quando la sostanza è stata legalizzata. Secondo buona parte della comunità scientifica, tuttavia, questi casi non forniscono un quadro sufficiente per ritenere che la cannabis sia pericolosa o che vada proibita.

Attualmente è molto più semplice curare la malattia, anche perché basta smettere di fare uso della sostanza. Inoltre, per chiunque inizia a notare la presenza dei sintomi, sarà sufficiente fare delle docce o dei bagni caldi per diminuirne l'intensità. Tuttavia esistono delle persone che in preda a questi "deliranti vomiti" hanno perso anche la vita, a causa della disidratazione che causa il vomito.

Voi cosa ne pensate? Vi sembra una motivazione valida per proibire la cannabis a scopo medico? Secondo una fetta dell'opinione politica del Colorado, sì.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
3