Secondo Huawei, i propri smartphone domineranno il mercato italiano in 2/3 anni

di

Walter Ji, il presidente della divisione consumer di Huawei per l'Europa Occidentale, ha rilasciato una lunga ed interessante intervista per Il Sole 24 Ore, nel corso del quale ha esposto le previsione ed i piani futuri della società asiatica per il mercato italiano.

Il produttore si Shenzhen mira ad espandere quanto più possibile la propria presenza in Europa e, secondo il dirigente, l'Italia rappresenta una tappa fondamentale nel percorso di crescita globale. Ricordiamo infatti che il Bel Paese rappresenta per Huawei il secondo principale mercato (19,7%) dopo la Cina, un dato sicuramente importantissimo, che la società intende aumentare il più possibile, tanto che l'obiettivo ormai prefissato dal management è di dominare l'Italia e diventare il primo produttore della nazione nel giro di due o tre anni.
Un traguardo non certo facile da raggiungere, ma che alla luce degli ottimi riscontri ottenuti in termine di vendite appare tutt'altro che impossibile, come confermato anche da Daniele De Grandis, Executive Director di Huawei Italia.
Il brand è ormai conosciuto dall'87% degli italiani, il tutto non solo grazie ai prezzi accessibili e le specifiche tecniche, ma anche grazie ad una campagna pubblicitaria oculata ed accordi di partnership stretti con diversi marchi importanti, tra tutti citiamo il Milan ed altre squadre sportive, che rappresentano un settore strategico che si rivolge alle masse ed in grado di raggiungere un pubblico molto ampio.
Huawei avrebbe messo in cantiere ben 15 milioni di Euro da investire per il lancio italiano del P9, la palla quindi passerà ai consumatori.

Quanto è interessante?
0