Secondo iHS Markit, l'adozione di iPhone X sarà superiore a qualsiasi altro smartphone

di
La popolare società di analisi iHS Markit, i cui clienti includono l'85% delle aziende che rientrano nella Fortune 500, l'iPhone X nelle prime tre settimane di disponibilità avrebbe raggiunto una quota di mercato del 2%.

"L'adozione negli Stati Uniti, nelle prime tre settimane di disponibilità, ha superato quella di iPhone 8 Plus, iPhone 8 ed iPhone 7 Plus. Solo l'iPhone 7 ha registrato un riscontro maggiore. In Giappone, invece, l'adozione iniziale di iPhone X è stata buona, in linea con qualsiasi altro iPhone degli ultimi anni, ed ha raggiunto iPhone 7" si legge nel rapporto, in cui gli analisti prevedono senza mezzi termini che il nuovo telefono è destinato ad entrare nel libro dei record già nel corso dell'ultimo trimestre dell'anno, quando "Apple spedirà 88,8 milioni di iPhone, il numero più elevato mai registrato dalla compagnia di Cupertino".

DigiTimes riporta che l'azienda di Cupertino continua a ritoccare verso l'alto le proprie stime, e prevede un anno in netta crescita per l'iPhone. I timori iniziali, secondo cui la disponibilità (scarsa) iniziale avrebbe potuto vincolare le vendite, si sono rivelati non veritieri, dal momento che Apple è stata in grado di aumentare rapidamente la produzione, e quindi anche la disponibilità, che è passata dalle 5-6 settimane iniziali ad 1-2 settimane per poi arrivare a meno di una settimana.

KGI, in passato, ha più volte sottolineato che i tempi di spedizione inferiori non sono sinonimo di scarsa domanda, ma di maggiore disponibilità.

FONTE: 9to5Mac
Quanto è interessante?
2