Secondo la NASA, l'uomo può tornare sulla Luna solo se i razzi saranno riutilizzabili

Secondo la NASA, l'uomo può tornare sulla Luna solo se i razzi saranno riutilizzabili
di

Tra le priorità dell'amministrazione Trump per il settore spaziale figura senza dubbio il ritorno dell'uomo sulla Luna, una priorità che il numero uno della Casa Bianca ha più volte ribadito nei suoi discorsi tenuti di recente. Dalla NASA però arrivano delle interessanti indicazioni.

Questa settimana, l'amministratore dell'Agenzia Spaziale, Jim Brindenstine, ha visitato il Johnson Space Center per la prima volta come amministratore e nella giornata di oggi presenterà i primi astronauti che voleranno a bordo dei veicoli della squadra commerciale Boeing Starliner e SpaceX Dragon nel giro di un anno.

Nel corso della visita, ha anche risposto alle domande dei media, tra cui una direttamente sull'eventuale ritorno sulla Luna.

Secondo Brindenstine, tale obiettivo sarà raggiunto solo nel motivo in cui la NASA riuscirà a rendere tutti gli equipaggiamenti riutilizzabili. Ciò riguarda sia i razzi che i lander runari, oltre ovviamente tutta la tecnologia che consente l'esplorazione dello spazio profondo.

"Vogliamo che l'intera architettura tra qui e la Luna sia interamente riutilizzabile" ha affermato Brindenstine, secondo cui il programma sarà sostenibile solo nel momento in cui il programma spaziale sarà in grado di riutilizzare razzi, astronavi, lander ed altro. Ovviamente, la Casa Bianca mira ad abbattere i costi, per ovviare.

"Sappiamo che la riusabilità dei missili ha cambiato radicalmente il modo di accedere allo spazio. Ha ridotto il costo, e continuerà a ridurli" ha affermato Brindestine. "Quindi, alla NASA, dobbiamo guardare le cose in modo diverso: dobbiamo essere clienti quando possiamo essere clienti, vogliamo avere più fornitori quando possiamo avere più fornitori che competono sull'innovazione e sui costi" ha continua.

La NASA, dal 2011, sta sviluppando lo Space Launch System, che avrà un costo tra 1 e 2 miliardi di Dollari per il lancio, in confronto ai veicoli commerciali che sono molto meno costosi. Interpellati sul razzo, un alto funzionario della NASA, Mark Geyer, ha affermato che lo Space Launch System è "un razzo grandissimo. Ma ad oggi non siamo in grado di riutilizzarlo".

Brindenstine ha anche fatto capire che la NASA guarderà con sempre più interesse all'industria commerciale spaziale, "se possiamo sfruttarla ed è in grado di sviluppare missili riutilizzabili, speriamo in un loro successo. Vogliamo collaborare con aziende che sono disposte ad intensificare i loro investimenti in questa sfida".

Quanto è interessante?
11

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!