Secondo uno studio i pappagalli sono campioni di altruismo

Secondo uno studio i pappagalli sono campioni di altruismo
di

Secondo questa ricerca i pappagalli appartenenti ad una ben determinata specie sono altruisti e aiutano i propri conspecifici sapendo di non ottenere nulla in cambio.

I pappagalli sono animali che tutti conosciamo e che, nell'immaginario comune, sono molto spesso associati a pirati o a uomini di mare. Probabilmente questi simpaticissimi animali hanno conquistato il cuore degli esseri umani grazie alla loro intelligenza e alle spiccate capacità di vocalizzazione, in grado quindi di imitare alla perfezioni le voci umane ed i suoni ed i rumori che sentono. Il rapporto tra massa cerebrale e massa corporea, poi, è simile a quella delle scimmie, facendo sì che questi animali siano, insieme ai corvi, tra i volatili più intelligenti. Ma secondo quanto ci dicono gli scienziati, oltre ad essere intelligenti sono anche altruisti!

E’ stato osservato che una determinata specie di pappagallo aiuta i propri conspecifici nonostante sappia che non riceverà nulla in cambio. Per eseguire il test, i cui risultati sono stati riportati su Current Biology, sono stati posizionati dei pappagalli, a coppie, all'interno di una struttura dalle pareti trasparenti. Sulla parete che dava verso l’esterno vi era una piccola finestra da cui l’animale poteva affacciarsi con il capo per interagire con gli scienziati. In principio, a queste coppie veniva insegnato che, se volevano del cibo, dovevano dare agli scienziati una piccola rotella facendola passare dall'apertura. Dopo che i pappagalli hanno imparato che la consegna dell’oggetto avrebbe fornito loro del cibo, le coppie vennero posizionate all'interno di una nuova struttura trasparente.

Questa volta, però, uno dei due aveva la finestrella che collegava verso l’esterno mentre l’altro aveva l’apertura che lo metteva in comunicazione con la struttura del compagno e non con l’esterno dove, invece, si trovavano gli scienziati. La piccola rotella con la quale richiedere il premio si trovava nella struttura non collegata con l’esterno. Gli scienziati hanno così osservato che in ben sette coppie su otto il pappagallo che aveva la rotella la passava al compagno attraverso l’apertura tra le strutture di modo che, quest’ultimo, potesse scambiarla con del cibo.

Insomma, il pappagallo che si trovava nella struttura non collegata con l’esterno ma solo con il compagno donava la rotella all'amico, sapendo che non avrebbe ricevuto nulla in cambio. L’esperimento è stato svolto osservando i comportamenti di due specie diverse, una che vive in gruppi numerosissimi e l’altra che vive all'interno di gruppi più piccoli. La specie che dimostrava uno spiccato senso altruistico era quella che vive all'interno di gruppi più numerosi, avendo sviluppato un maggior numero di interazioni sociali rispetto all'altra.

Quanto è interessante?
3