Sei ragazzi su cento dicono di essere stati vittime di cyberbullismo

Sei ragazzi su cento dicono di essere stati vittime di cyberbullismo
di

Secondo una stima del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca il 6% dei giovanissimi italiani (con una età compresa trai 9 e i 17 anni) è stato vittima almeno una volta di cyberbullismo. Lo ha detto il Ministro Marco Bussetti durante un'audizione in Commissione per l'Infanzia.

i dati, spiega l'ANSA, sono quelli di EU Kids Online 2019, una indagine svolta dai ricercatori dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, in collaborazione con il Governo. La fotografia generale è egualmente scoraggiante: il 13% dei giovanissimi dice di aver avuto una qualche forma di esperienza sgradevole mentre navigava su internet. Il dato era fermo al 6% nel 2010.

L'indagine è stata svolta intervistando 1000 ragazzi italiani con una età compresa trai 9 e i 17 anni. Poco meno di un ragazzo su tre dice di aver visto almeno una volta messaggi d'odio online.

Ma ai ragazzi interessa relativamente poco: il 35% dice di ignorare il fenomeno del cyberbullismo, perché "si risolverà da solo". I segnalatori, i ragazzi che dopo aver visto un sopruso decidono di avvisare i moderatori dei social, sono appena il 2% del campione intervistato.

Due anni fa, la Polizia postale raccontava di aver denunciato una trentina di minorenni italiani per reati legati al bullismo online.

Lo scorso maggio una parlamentare ha presentato una proposta di legge contro un altro problema giudicato da molti attuale e degno di preoccupazione: quello della dipendenza dei teenager dall'uso degli smartphone.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
5