Sembrerebbe che le forze russe abbiano rubato tesori inestimabili da questo museo ucraino

Sembrerebbe che le forze russe abbiano rubato tesori inestimabili da questo museo ucraino
di

Secondo quanto riferito, i soldati russi hanno rubato manufatti sciti d'oro risalenti a circa 2.300 anni fa, dal Museo di storia locale di Melitopol in Ucraina. Inoltre, ci sono rapporti secondo cui un membro del personale del museo è attualmente trattenuto dall'esercito russo.

Gli Sciti, una popolazione nomade e guerriera indoeuropea, prosperarono in tutta l'Eurasia tra l'800 a.C. circa e il 300 d.C. e realizzarono molti splendidi manufatti d'oro.

Melitopol, situata nel sud-est dell'Ucraina, è stata occupata dall'esercito russo dal 1° marzo, secondo le notizie. Da quando i russi hanno iniziato la loro invasione dell'Ucraina il 24 febbraio, hanno catturato vaste aree di territorio nella parte orientale e meridionale del paese. Tuttavia, i loro tentativi di conquistare la capitale Kiev sono falliti.

I russi "si sono impadroniti del nostro oro scita. Questa è una delle collezioni più grandi e costose dell'Ucraina e oggi non sappiamo dove l'abbiano portata...", ha detto Ivan Fedorov, sindaco di Melitopol durante un telethon nazionale, secondo il sito di notizie Ukrinform. Fedorov è stato costretto a dimettersi dalla carica di sindaco dall'esercito russo dopo aver preso il controllo dell'intera città il 1° marzo.

Il conflitto russo-ucraino non sembra proprio placarsi. Oltre alle fattuali perdite umane e culturali, anche l'economia sta risentendo gli effetti collaterali di questa guerra: vi basti pensare che, a causa dell'assedio di Mariupol e ai conseguenti blocchi navali, in Italia potrebbe incombere una carestia di semi di girasole e derivati.

Quanto è interessante?
2