Serie B: non assegnati i diritti tv per l'anticipo in chiaro, offerte Rai e Mediaset basse

Serie B: non assegnati i diritti tv per l'anticipo in chiaro, offerte Rai e Mediaset basse
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non sono stati assegnati con successo, nella giornata di ieri, i diritti tv della Serie B per la trasmissione dell'anticipo in chiaro. L'assemblea riunita in via Rosellini a Milano, a cui erano presenti tutte le 20 società che andranno a comporre il campionato, ha ritenuto all'unanimità troppo basse le offerte di RAI e Mediaset.

All'ordine del giorno c'era l'assegnazione dei diritti tv per gli anticipi in chiaro della Serie B, ma le proposte arrivate dalla televisione di stato ed il Biscione non hanno soddisfatto a pieno i dirigenti che hanno deliberato di proseguire con le trattative private, che si terranno dal prossimo 16 Luglio con gli stessi due soggetti (RAI ed RTI).

Non è chiaro a questo punto che tipo di offerta presenteranno i due soggetti interessati, ma sul web gli utenti hanno già manifestato il loro disappunto nei confronti della RAI, ritenuta da molti non in grado di acquistare nemmeno il pacchetto per un anticipo di Serie B.

E' chiaro però che all'ordine del giorno non c'è solo l'aspetto puramente economico, ma anche quello legato alla pubblicità e gli ascolti, ed i dirigenti prima di procedere con una nuova offerta, in grado di soddisfare a pieno la Lega ma anche di generare un tornaconto importante.

Ricordiamo che per i prossimi tre anni il campionato cadetto sarà trasmesso su DAZN.

Quanto è interessante?
3

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it