La Serie A in streaming fa flop: -30% di ascolti nella stagione appena conclusa

La Serie A in streaming fa flop: -30% di ascolti nella stagione appena conclusa
di

Flop di ascolti per la Serie A in streaming. A certificare quello che era un sentore di molti ci hanno pensato le rilevazioni di Auditel, secondo cui il campionato 2021/22 appena concluso ha registrato un crollo del 30% di ascolti rispetto alla stagione 2020/21.

Complessivamente, gli spettatori totali sono stati 169,6 milioni, il 29,9% in meno rispetto a quella passata che registrò 242 milioni di utenti.

Secondo quanto riferito da ItaliaOggi, Sky avrebbe ottenuto gli stessi ascolti registrati da DAZN lo scorso anno: in questa stagione le parti si sono invertite i pacchetti a la pay tv ha trasmesso 3 partite a turno, mentre DAZN tutte e 10. La tv commerciale complessivamente ha riportato 46,1 milioni di spettatori contro i 47,9 milioni di DAZN lo scorso anno.

Non si può dire lo stesso per DAZN, che ha registrato numeri molto inferiori rispetto a quelli di Sky dello scorso anno: il servizio di OTT si è fermato a 123,4 milioni di spettatori, contro i 194 milioni di Sky. Il tutto nonostante una stagione emozionante che si è decisa solo all’ultima giornata quando è stato assegnato lo scudetto al Milan e la salvezza alla Salernitana a discapito del Cagliari.

Le ragioni di questo calo non sono note ma possono essere facilmente intuite: lo streaming evidentemente non è stato gradito dal pubblico italiano. Ed è indubbio che la questione sarà sul piatto delle prossime assemblee di Lega Calcio che dovranno affrontare il tema. In quest’ottica si inseriscono i rumor secondo cui DAZN starebbe ridiscutendo i diritti tv della Serie A e potrebbe cercare un’intesa con Amazon o Sky.

I rumor delle scorse settimane parlano di una Sky pronta a riaccogliere DAZN con l’app per Sky Q e due canali satellitari.

FONTE: TVDD
Quanto è interessante?
3