Servizi a pagamento attivati senza consenso: la Finanza nella sede di Wind Tre - Aggiornata

Servizi a pagamento attivati senza consenso: la Finanza nella sede di Wind Tre
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Sono in corso da stamattina alcune perquisizioni e sequestri nella sede legale di Wind Tre a Rho, a Milano, nell'ambito di un'operazione della Guardia di Finanza sull'attivazione fraudolenta di servizi a pagamento sulle SIM degli utenti.

In attesa della conferenza stampa in programma alle 11:30 in procura a Milano, alla presenza del procuratore Francesco Greco ed Eugenio Fusco, in cui saranno svelati tutti i dettagli, iniziano ad emergere le ragioni che hanno portato a questa operazione.

Alcune indagini hanno infatti confermato che agli utenti sarebbero stati addebitati costi per servizi non richiesti e senza esplicito consenso. Gli iscritti al registro degli indagati sarebbero dieci, ma i militari hanno comunicato al Garante delle Telecomunicazioni anche le posizioni di Vodafone e Tim.

Ad essere indagati sono tre dirigenti di WindTre, che insieme ad altre otto persone hanno dato il via a questo business illecito da milioni di Euro con opportunità di guadagno "mediante le attivazioni dei servizi a pagamento sulle connessioni mobili". Secondo quanto affermato, questi avrebbero utilizzato la tecnologia dello "scambio di dati tre macchine", che aggirava la richiesta di consenso da parte degli utenti.

I reati contestati sono frode informatica ai danni dei consumatori, intrusione abusiva a sistema telematico e tentata estorsione contrattuale agli utenti,

FONTE: Repubblica
Quanto è interessante?
4