Il sideloading su iOS danneggerà Apple? Assolutamente no, secondo Morgan Stanley

Il sideloading su iOS danneggerà Apple? Assolutamente no, secondo Morgan Stanley
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Con l'imminente arrivo del sideloading sull'Apple App Store, che dovrebbe permettere ai produttori terzi di creare i propri marketplace software, sono in molti a chiedersi se la mossa possa incidere negativamente sulle casse di Apple. D'altro canto, non è un mistero che il colosso di Cupertino tragga enormi guadagni dalle commissioni su App Store.

Un articolo di Mark Gurman, redattore di Bloomberg, spiega infatti che Apple permetterà il sideloading delle app su iOS, dando modo a sviluppatori terzi (come Amazon e Epic Games, per citarne due) di creare dei propri App Store di applicazioni per iPhone. In particolare, ciò dipenderebbe dalla necessità per Cupertino di adeguarsi al Digital Markets Act approvato dall'Unione Europea negli scorsi mesi.

D'altro canto, la questione del blocco degli app store di terze parti su iOS tiene banco ormai da mesi, in collegamento con le elevatissime royalties che Apple trattiene su ogni acquisto digitale, comprese le transazioni in-app e gli abbonamenti. Il problema è esploso negli ultimi giorni, quando Twitter ha aumentato il prezzo di Blue su iOS, il suo abbonamento mensile, incrementandolo fino a 11 Dollari, contro gli 8 Dollari per gli utenti Android.

Stando a quanto riportato da Gurman, il sideloading diventerà effettivo solo con iOS 17, in arrivo il prossimo anno: d'altro canto, il Digital Markets Act entrerà in vigore nel 2024. Ora, però, sono in molti a chiedersi quanto Apple potrebbe perdere in termini di guadagni a causa degli app store di terze parti. La risposta, secondo Morgan Stanley, è che il colosso di Cupertino non perderà grandi quantità di denaro per via del sideloading.

Per un'indagine di Morgan Stanley, infatti, i marketplace di sviluppatori terzi porrebbero un "rischio limitato" ai guadagni di Apple sia limitatamente all'App Store che riguardo alle revenue complessive dell'azienda. Non solo: l'analisi aggiunge che saranno probabilmente pochissimi gli utenti che si sposteranno dall'App Store ad altri negozi digitali, perché "finora gli utenti hanno dato priorità alla centralizzazione, alla sicurezza e alla convenienza offerte dall'App Store di Apple".

FONTE: Macrumors
Quanto è interessante?
1