Sono state simulate le condizioni del suolo di Marte per la crescita delle piante

Sono state simulate le condizioni del suolo di Marte per la crescita delle piante
di

L'umanità ha gli occhi puntati verso Marte, ma prima di arrivarci dovrà effettuare numerosi progressi per mantenere la sua presenza stabile sul Pianeta Rosso. Tra queste, c'è la conoscenza del suolo dell'arido pianeta, così da riuscire a coltivare sulla sua superficie i raccolti.

I geologi dell'Università della Georgia stanno cercando di capire come utilizzare al meglio i materiali già presenti sulla superficie del pianeta. Per farlo, hanno dovuto simulare il terreno di Marte. "Vogliamo simulare alcune caratteristiche dei materiali che potresti facilmente ottenere sulla superficie di Marte", afferma Laura Fackrell, dottoranda in geologia dell'UGA e autrice principale dello studio.

La simulazione della composizione minerale o del contenuto di sale di queste miscele marziane può dirci molto sulla potenziale fertilità del suolo, come i nutrienti, la salinità e il pH. Nonostante la sua atmosfera sottile, il freddo estremo e il basso contenuto di ossigeno, la superficie del Pianeta Rosso è nota per contenere la maggior parte dei nutrienti essenziali delle piante, tra cui azoto, fosforo e potassio.

Ovviamente, la loro presenza non implica che sia possibile coltivare delle piante; i nutrienti, infatti, possono essere così ad alta concentrazione da essere tossici per i vegetali, tra le tante cose. Per rendere il terreno più fertile le soluzioni sono diverse: dal soil washing, una tecnica di bonifica del suolo contaminato, all'aggiunta di inoculanti come batteri o funghi al suolo per aiutare le piante crescere.

Qualunque sia la soluzione finale, la prospettiva di una missione con equipaggio su Marte dipende dalla capacità degli esseri umani di coltivare del cibo. Certo, ci sono anche altri modi per far crescere delle piante su Marte, come ad esempio utilizzando delle serre speciali.

FONTE: phys
Quanto è interessante?
2