Siri contro Google Assistant: qual è il migliore assistente vocale?

di

Solitamente la guerra degli smartphone si combatte a suon di SoC, di fotocamere più e meno avanzate, display e design, anche gli assistenti vocali però rappresentano ormai un grande elemento di paragone fra i produttori.

Apple con iOS 10 ha migliorato - e non poco - il suo Siri, che ora ha una voce femminile più “umana” rispetto al passato, una voce maschile, è in grado di interagire con le app di terze parti e di lavorare anche su macOS. Con la presentazione dei Google Pixel invece ha fatto il suo debutto anche Google Assistant, l’assistente di Mountain View che promette di aiutarci a 360 gradi nella nostra giornata lavorativa e di svago. Quale dei due però funziona meglio dell’altro? Oppure sono alla pari?

Prova a rispondere a questa domanda lo youtuber Brownlee, che ha messo iPhone 7 e Google Pixel uno accanto all’altro e ha posto le medesime domande e richieste. Lo scontro è abbastanza dettagliato, dura ben 10 minuti e mette alla prova i due assistenti in ogni - o quasi - condizione possibile. Brownlee ha trovato Google Assistant “più colloquiale” di Siri, che al contrario è risultata più in difficoltà nel trovare le risposte e maggiormente robotica. Giudicate voi stessi qual è l’assistente vocale migliore per le vostre esigenze.

Quanto è interessante?
0