Un sito fossile ricco di tesori e perduto da 70 anni è stato finalmente ritrovato

Un sito fossile ricco di tesori e perduto da 70 anni è stato finalmente ritrovato
di

Circa 70 anni fa i ricercatori trovarono in Brasile un sito fossile che venne perduto a causa della mancanza di punti di riferimento. Le condizioni geologiche uniche del sito preservano tesori che potrebbero far luce su uno dei più grandi eventi di estinzione nella storia della Terra... ed è stato finalmente ritrovato.

Il luogo, noto come Cerro Chato, si trova vicino al confine del Brasile con l'Uruguay, nello stato meridionale del Rio Grande do Sul. Gli strati di questa zona sono pieni di fossili delicati, in particolare piante, che in genere non si fossilizzano perché mancano di parti dure, e capaci di raccontarci la fine del periodo Permiano (da 299 milioni a 251 milioni di anni fa).

"Per decenni la posizione geografica di questo affioramento era sconosciuta", ha affermato Joseline Manfroi, paleobotanica dell'Università di Vale do Taquari nel Rio Grande do Sul, e coautore di un nuovo studio che descrive il sito ritrovato. "Fortunatamente, dopo così tanto tempo, avremo l'opportunità di continuare a scrivere la storia attraverso i reperti fossili."

Fin dal suo ritrovamento nel 2019 ad oggi sono stati scoperti più di 100 fossili, per lo più piante, insieme ad alcuni pesci e molluschi. Questa, secondo gli esperti, è solo la punta dell'iceberg. "L'area da esplorare è enorme", ha affermato nella dichiarazione l'autrice principale dello studio Joseane Salau Ferraz, dottoranda presso l'Università Federale di Pampa nel Rio Grande do Sul. "Stimo che non abbiamo esplorato nemmeno il 30% di tutto lo spazio disponibile."

Quanto è interessante?
1