Sky, l'Antitrust annulla il divieto d'esclusiva streaming: cosa cambia con DAZN?

Sky, l'Antitrust annulla il divieto d'esclusiva streaming: cosa cambia con DAZN?
di

L’Antitrust ha annullato le misure restrittive imposte a Sky nel 2019 in merito al divieto di distribuzione di contenuti esclusivi su piattaforme online. Il divieto sarebbe dovuto scadere il 21 Maggio 2022, ma l’Antitrust ha anticipato il tutto di un mese.

Sky aveva chiesto una revisione lo scorso Novembre, per fare fronte al boom delle piattaforme di OTT come DAZN, Netflix, Prime Video e simili. La restrizione è risultata essere particolarmente dannosa, in quanto ha ad esempio influito sulle modalità di partecipazione della pay tv all’asta per l’acquisizione dei diritti televisivi della Serie A per il triennio 2021/24, poi andati a DAZN e per cui Sky ha acquisito il pacchetto che le ha garantito la co-esclusiva per 3 partite su 10.

Nel fine settimana intanto è emersa l’indiscrezione secondo cui Sky sarebbe in trattativa con DAZN per riportare sui propri decoder l’applicazione della piattaforma ma anche per proporre due canali satellitari. Alla base dell’offerta ci sarebbe la rinuncia all’esclusiva da parte di TIMVision, che aprirebbe le porte ad accordi con piattaforme di terze parti. Ovviamente, questa decisione dell’Antitrust non avrà alcun tipo d’impatto sui diritti già assegnati, ma sicuramente consentirà a Sky di avere un altro ruolo nelle future aste d'assegnazione per i diritti tv del campionato.

Quanto è interessante?
3