Sky, il CEO Zappia: "serve intervento contro la pirateria"

Sky, il CEO Zappia: 'serve intervento contro la pirateria'
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Al convegno organizzato dall'AGCOM al Senato, a cui ha preso parte anche la Presidente Casellati, ha parlato anche Andrea Zappia, l'amministratore delegato di Sky Italia, che ha chiesto un intervento per frenare il fenomeno della pirateria.

Zappia, secondo quanto raccolto da Adnkronos ha invocato un "level playing field che non solo impedisca a qualcuno di non pagare le tasse e competere in maniera avvantaggiata ma anche di evitare i furti dei contenuti".

Il fenomeno della pirateria è stato definito dall'amministratore delegato della televisione satellitare "flagellante", nonchè "un elemento critico. Dimentichiamoci Cristiano Ronaldo, dimentichiamoci la creatività italiana. La pay ha portato investimenti aggiuntivi, contenuti come Gomorra che stanno viaggiando in giro per il mondo e altri contenuti che stanno arrivando. Non è possibile che persone normali, professionisti, vivano come un'abitudine serena e fattibile pagare 10 euro alla criminalità per portarsi a casa tutto quello che vogliono. Senza un intervento severo, dimentichiamoci tutto. Perché migliaia di persone, creativi, operatori, tecnologie, giovani, anziani, giornalisti, tutti vivono su un mercato che vive di pubblicità, canone e pay tv. E dobbiamo difenderlo totalmente perché altrimenti tutto il resto non avrà futuro".

Non sono mancati gli annunci, perchè il manager ha approfittato dell'occasione per annunciare che SkyGo sarà disponibile anche per i clienti abbonati al digitale terrestre dal prossimo mese di dicembre.

Quanto è interessante?
4