Sky Q ufficiale in Italia: caratteristiche, prezzo e funzioni dell'ecosistema

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Oggi, 22 Novembre, presso la sede di Milano di Sky Italia, si è tenuta la presentazione ufficiale di Sky Q, la nuova piattaforma della tv satellitare che, come vi avevamo ampiamente preannunciato su queste pagine, debutterà prima di Natale anche nel nostro paese.

Il tutto sarà accessibile attraverso un nuovo decoder, che aprirà le porte al nuovo ecosistema, che secondo la compagnia di Murdoch cambierà il modo attraverso cui gli utenti interagiranno con i contenuti.

Sky definisce Sky Q "l'esperienza di visione più evoluta e coinvolgente di sempre", con tutti i programmi (da quelli lineari, agli on demand, passando per i registrati) che saranno accessibili più facilmente grazie alla nuova Home di Sky Q, che mira a rendere l'esperienza anche più semplice ed intuitiva.

Sky Q sarà accessibile attraverso lo Sky Q Platinum, un decoder da collegare sia alla parabola che alla linea internet. Questo box comunicherà in modalità wireless con gli altri televisori secondari attraverso gli Sky Q Mini e gli smartphone e tablet grazie alla nuova applicazione Sky Go Q.
Il decoder Sky Q Platinum avrà una memoria interna di 2 terabyte, che garantisce la registrazione di fino a 1000 ore di contenuti in HD e quattro programmi in contemporanea, mentre se ne visualizza un quinto! A livello software troviamo le feature classiche che Sky ha sperimentato nell'arco degli ultimi anni (registrazione, pausa, on demand, restart), ma ne aggiunge anche di nuove.
Si evolve anche il telecomando, che utilizzerà il Bluetooth per sincronizzarsi facilmente alla televisione, ed include il nuovo pulsante per accedere alla Home di Sky Q. Inoltre, in caso di smarrimento, basterà premere il pulsante vicino al decoder per sentirlo suonare.
Il decoder, inoltre, è compatibile con lo standard DVB-T2 del digitale terrestre. Sky sottolinea che non bisognerà connettere le antenne ai decoder secondari, nemmeno per il digitale terrestre.

La nuova Home di Sky Q, sia su tv che su smartphone e tablet, include servizi innovativi rispetto al passato. E' presente una nuova sezione My Q, che mostra le ultime novità, i titoli consigliati ed i programmi iniziati, la Ricerca con Mini TV, che permette di seguire un programma e di scegliere il successivo con un'anteprima in modalità "Picture in Picture", la Ricerca Rapida che rende disponibile un contenuto in pochi istanti semplicemente digitando una parte del titolo o il nome di un regista o attore, ed una nuova modalità di scorrimento della guida TV.

Come dicevamo poco sopra, Sky Q supporta la riproduzione di cinque contenuti in contemporanea, su altrettanti dispositivi e televisori, mantenendo le funzioni di registrazione e pausa. Tra le nuove funzioni software citiamo la possibilità di interrompere la visione di un contenuto su uno schermo per continuarla su un altro, ma è stato anche introdotto l'Autoplay, che farà partire in automatico l'episodio successivo di una serie tv.

A livello di app, con Sky Go Q sarà possibile accedere ad oltre quaranta canali, migliaia di titoli on demand e le proprie registrazioni. Una funzione particolarmente interessante è quella che consente di trasferire sul proprio tablet o smartphone le registrazioni effettuate con il decoder Sky Q Platinum, mentre è ovviamente presente Download & Play.

Sky Q include anche una vasta gamma di applicazioni (accessibili senza interrompere la visione di un programma) tra cui Sky Sport e Sky TG24, Sky Help che consente di scoprire tutte le funzioni di Sky Q, e My Photos, che permette di visualizzare le proprie fotografie sul grande schermo.
Prossimamente saranno disponibili anche le applicazioni Sky Meteo24, My Music (che integrerà Vevo ed il supporto ad AirPlay, per ascoltare la propria musica da iPhone, iPad o smartphone e tablet Android).

Chiaramente, il tutto avrà anche un costo per gli abbonati, che dovranno pagare. In particolare, sarà possibile prenotare Sky Q già da domani 23 Novembre, mentre la commercializzazione comincerà solo sei giorni dopo, il 29 Novembre.
Per ottenere l'esperienza Sky Q, è necessario avere uno Sky Q Platinum o Sky Q Mini, che saranno installati dai tecnici Sky specializzati, ad un costo una tantum di 199 Euro. In casa non è richiesto alcun lavoro, i tecnici si concentreranno solo sulla parabola.
L'offerta Sky Q si articolerà su due piani:

  • per i clienti Sky da più di sei anni con servizio HD, Sky Q Plus avrà un canone aggiuntivo di 4 Euro;
  • per i clienti Sky da meno di sei anni ed i nuovi clienti, ovviamente sempre con il servizio HD attivo, il servizio costerà 15 Euro, pari all'attuale servizio Sky Multiscreen;
Per estendere, invece, il servizio Sky Q in due stanze, basterà acquistare gli Sky Q Mini aggiuntivi che hanno un costo una tantum di 69 Euro.
Coloro che hanno già sottoscritto il servizio Multiscreen potranno passare a Sky Q alle stesse condizioni degli altri clienti Sky.
Sky Q, ovviamente, richiede una connessione internet fissa a casa.
L'emittente satellitare, inoltre, ha già annunciato che nei prossimi mesi arricchirà l'esperienze con nuovi servizi e funzionalità, come il 4K HDR (Sky Q è già 4K Ready), la Sky Soundbox e Voice Control.
Nella prossima primavera è previsto l'arrivo di Sky Q Black, un dispositivo che garantirà la qualità 4K HDR.

Staremo a vedere quale sarà il risconto da parte degli utenti. Fateci sapere se avete intenzione di espandere il vostro abbonamento a Sky con Sky Q o no.