SLA: cos'è la malattia che ha colpito il concorrente di Sanremo

SLA: cos'è la malattia che ha colpito il concorrente di Sanremo
di

Si è esibito sul palco di Sanremo il cantante Paolo Palumbo, un ragazzo di 22 anni affetto da SLA, la malattia neurodegenerativa conosciuta dal grande pubblico grazie all'ex calciatore Stefano Borgonovo. Ma in cosa consiste esattamente?

La SLA, o sclerosi laterale amiotrofica, è una patologia rara che colpisce entrambi i sessi con una lieve prevalenza tra i maschi. Questa agisce selettivamente sui motoneuroni presenti nel sistema nervoso centrale, fondamentali per la conduzione di segnali che controllano direttamente o indirettamente i muscoli e il loro movimento.

Ciò che ne consegue è la paralisi della muscolatura periferica, vengono infatti perse in modo irreversibile diverse capacità tra cui quella di muoversi, parlare e infine respirare in maniera autonoma. Si rende quindi necessario l'utilizzo di macchinari che permettano la ventilazione, fino ad arrivare alla tracheostomia. Le funzioni intellettive e sensoriali, a differenza di altre patologie neurodegenerative come l'Alzheimer (che potrebbe presto ricevere un vaccino), restano invece pienamente funzionanti.

Le cause che portano a sviluppare tale condizione sono ancora poco chiare. Le ipotesi più accreditate si riferiscono all'accumulo di glutammato, un neurotrasmettitore che nei pazienti con SLA è superiore al normale risultando eccitotossico, e alla carenza di antiossidanti, fondamentali per eliminare i rifiuti tossici prodotti dalla cellula.

Purtroppo al giorno d'oggi non è stata scoperta alcuna cura definitiva. La FDA ha però approvato uno dei primi trattamenti farmacologici, il riluzolo, in grado di limitare il danno ai motoneuroni riducendo il rilascio di glutammato.

Quanto è interessante?
6