Smartphone con autonomia di 7 giorni? Sì, grazie alla batterie al fluoruro

Smartphone con autonomia di 7 giorni? Sì, grazie alla batterie al fluoruro
di

Il sogno proibito di tutti gli appassionati di smartphone è quello di caricare solamente una volta alla settimana il proprio dispositivo. Chiaramente questo al momento non è possibile, visto che nel migliore dei casi si arriva a 2 giorni, ma presto potremmo trovarci in questa piacevole situazione.

Infatti, in un nuovo studio condotto da una serie di enti accademici piuttosto rinomati, come CalTech e il Jet Propulsion Lab della NASA, si fa riferimento al fatto che le batterie basate sugli anioni di fluoro (fluoruro) potrebbero durare circa 8 volte in più rispetto alle classiche a ioni di litio. Questo significa che uno smartphone potrebbe arrivare ad avere fino a una settimana di autonomia.

Lo studio è piuttosto serio e va ad analizzare aspetti molto importanti di questo tipo di batterie. Stando agli autori, che comprendono il premio Nobel per la chimica 2005 Robert Grubbs, si tratta di una strada percorribile e che in futuro potrebbe garantirci parecchie soddisfazioni. Pensate infatti che un progetto simile era già stato avviato negli anni '70, anche se poi era stato abbandonato per via delle proprietà corrosive della sostanza. Ora, però, disponiamo delle conoscenze per realizzare una batteria al fluoruro che funzioni a temperatura ambiente e che usi componenti liquidi e non soliti. Ora non resta altro che attendere ulteriori test e sperare che questa tecnologia venga resa disponibile per i consumatori.

Quanto è interessante?
11