Smartphone Huawei con GMS a rischio: potrebbero non essere più aggiornati

Smartphone Huawei con GMS a rischio: potrebbero non essere più aggiornati
di

Dopo più di un anno dal primo ban di Huawei negli Stati Uniti, dove l’azienda cinese ha ottenuto una licenza temporanea per continuare ad aggiornare gli smartphone Huawei con app Google preinstallate, ora questi ultimi potrebbero essere esclusi da update futuri proprio a causa della scadenza della licenza e del rinnovamento del ban fino al 2021.

Stando a quanto riferito dal Washington Post, con la scadenza della TGL (temporary general license) ora Huawei e Google non potranno più collaborare per continuare a garantire aggiornamenti di sicurezza e alle GApps in tutti gli smartphone Huawei. Al momento entrambe le aziende non avrebbero risposto alle domande della testata americana riguardo un possibile rinnovo della TGL, strada comunque ancora percorribile dal colosso di Shenzhen.

Non è dunque chiaro quale sarà il futuro dei dispositivi Huawei: se la compagnia cinese e Google otterranno una nuova licenza, allora non cambierà nulla; in caso contrario, Huawei potrebbe comunque aggiornare gli smartphone ma senza il supporto di Big G in caso di problemi di incompatibilità tra le GApps e il software Huawei. La rimozione delle applicazioni di Google è una soluzione drastica e poco probabile.

Huawei però ha già le idee chiare per i suoi dispositivi in arrivo sul mercato: come parte del progetto “Nanniwan” che mira all’indipendenza tecnologica dagli USA, il colosso cinese avrebbe intenzione di installare Harmony OS (o Hongmeng OS) in tutti i suoi prodotti.

Quanto è interessante?
1