Smentiti i risultati sensazionali della AMD Radeon RX Vega 64 per il mining

di

Ancora è presto per dare risultati definitivi, ma possiamo subito smentire i rumors che attribuivano alla scheda video AMD Radeon RX Vega 64 performance sensazionali per il mining. Secondo queste voci di corridoio la nuova arrivata in casa AMD sarebbe potuta arrivare ad un hashrate tra i 70 e i 100MH/s, mentre i primi test indicano 30MH/s circa.

Come spiegato nel nostro speciale una scheda video è conveniente per il mining di Ether, ma più in generale per criptovalute basate su algoritmo DaggerHashimoto, se riescono ad ottenere un hashrate abbastanza elevato da compensare il costo della corrente che consumano.

Ad esempio una NVIDIA GeForce GTX 1070 riesce ad arrivare a 29MH/s circa con un consumo nell'intorno dei 150W, valori davvero ottimi. Una GTX 1080 invece ottiene 27MH/s che costano 180W circa, il che la rende meno appetibile per il mining.

In casa AMD la Radeon RX 480 riesce ad arrivare a 29MH/s per 160W, anch'esso un ottimo risultato. La nuova arrivata AMD Radeon RX Vega 64 con raffreddamento ad aria sembrerebbe aver ottenuto valori che viaggiano intorno ai 30MH/s secondo i risultati pubblicati da diversi miners su Reddit. Consumando 295W il valore ottenuto è assolutamente insoddisfacente e rende la nuova scheda video sconveniente per il mining.

Per risultati più accurati e per i primi valori della versione con raffreddamento a liquido bisognerà attendere nuovi test.

Quanto è interessante?
4