Smontato il Galaxy S10: Samsung vuole contrastare le riparazioni di terze parti?

di

Come di consueto quando arriva sul mercato un nuovo dispositivo top di gamma, i vari youtuber e siti specializzati effettuano il teardown dei dispositivi per scoprire le novità introdotte dai produttori al loro interno. Lo stesso è avvenuto anche con il Galaxy S10.

Il popolare youtuber jerryRigEverything nel filmato che vi proponiamo in apertura ha pubblicato il video teardown del dispositivo, il quale ha rivelato che probabilmente Samsung per "colpa" del nuovo scanner per le impronte digitali ad ultrasuoni potrebbe aver quasi bloccato le riparazioni non ufficiali del dispositivo.

Samsung ha deciso di saldare alcune parti dello smartphone, rispetto ai predecessori. La porta USB-C inoltre non sembra invulnerabile all'usura, ma è parte integrante della scheda principale del Galaxy S10, il che vuol dire che riparare questa componente piccola ma critica potrebbe costare molto, al punto che Zack Nelson consiglia addirittura di acquistare un nuovo smartphone.

Lo stesso vale anche per il sensore per le impronte digitali ad ultrasuoni che, se per qualche ragione dovesse rompersi, costringerebbe gli utenti ad acquistare un nuovo telefono a causa dei costi elevati. A differenza dei sensori ottici, la variante ultrasonica di Samsung è incollata alla parte inferiore dello schermo e non c'è nessun modo per raggiungerla senza rompere il display.

Una spiacevole novità è rappresentata dal fatto che tutti e tre i modelli del Galaxy S10 sembrano includere lo storage UFS 2.1 di tre anni fa, nonostante l'UFS 3.0 sia due volte più veloce, oltre che commercialmente pronto e disponibile negli smartphone top di gamma dallo scorso aprile.

UFS 3.0 è inoltre presente anche nel Galaxy Fold, che verrà lanciato il prossimo 26 Aprile a sette settimane di distanza dal Galaxy S10. Questa nuova opzione di storage garantisce una velocità di trasferimento dati di 23,2 Gbps, che si traduce anche in un'apertura più immediata delle applicazioni, oltre che un'efficienza energetica maggiore visto che è basato su un alimentatore da 2,3V. Probabile la sua introduzione nel Galaxy Note 10, lo smartphone top di gamma che il colosso coreano dovrebbe lanciare in estate.

FONTE: SLASHGEAR
Quanto è interessante?
4
Smontato il Galaxy S10: Samsung vuole contrastare le riparazioni di terze parti?