Snapchat: report finanziario da record, e (finalmente) cresce fuori dagli USA

INFORMAZIONI SCHEDA
di

Il report finanziario di Snapchat batte ogni pronostico. Aumentano gli utenti attivi (con risultati invidiabili se comparati con gli altri social) e, soprattutto, migliorano i numeri fuori dai confini -nei quali l'app sembrava irrimediabilmente confinata- degli Stati Uniti.

Sono numeri che non possono che fare la gioia degli azionisti: aumentano gli utenti attivi grazie a 8.9 milioni di nuovi user che si aggiungano ai 187 milioni già iscritti nel corso dei quadrimestri finanziari precedenti. Si tratta di una crescita del 18%, davvero non male calcolando che Facebook nello stesso periodo ha fatto "solo" un modesto 14%.

Diminuiscono anche le perdite: l'orizzonte di profitti solidi è ancora lungi dall'essere vicino, tant'è che nel 2017 l'app ha registrato perdite complessive per 3.45 miliardi di dollari. Dati comunque più incoraggianti rispetto al trend del passato.

Aumentano anche i guadagni per singolo utente. +46%, con 1.53$ all'anno e un costo per utente di 0.98$, in crescita di appena lo 0.2% rispetto agli anni passati. Il dato interessante è rappresentato dalle revenue per utente provenienti dal mercato dei Paesi emergenti, con un balzo dai 0.3$ dell'anno scorso ai 0.56$ di oggi. Quasi un raddoppio che testimonia la sempre più forte attenzione dell'azienda nei confronti di tutto ciò che è fuori dall'occidente. Oggi il mercato chiamato dalla compagnia "Rest of the World" conta 47milioni di utenti. Un dato interessante calcolando che nel 2016 non si era assistito ad alcuna forma di crescita rispetto al 2015.

Ma nel report si parla anche di interessanti novità: nel primo quadrimestre del 2018 il redesign dell'app raggiungerà tutti gli utenti della piattaforma. Ad oggi sono solo in 40milioni ad aver accesso alla nuova grafica. La release mondiale è stata ritardata a lungo, apprendiamo da Tech Crunch, in virtù delle pessime reazioni giunte dagli utenti dei Paesi scelti per il testing: Regno Unito, Australia e Canada. Nella prima fase, le recensioni negative post-aggiornamento erano addirittura l'83% del totale.

Quanto è interessante?
2