Snowden: il governo canadese monitora i download dei propri cittadini

di

Continuano a far parlare i documenti di Edward Snowden, l'ex analista della CIA e consulente dell'NSA che ha dato il via al caso Datagate. Un nuovo rapporto pubblicato da The Intercept, citando alcune prove in possesso di Snowden, afferma che il governo statunitense, tramite il Canadian Secutity Establishment starebbe monitorando attivamente il download ed upload di file da un certo numero di siti di file sharing, tra cui figurano anche Rapidshare, SendShare e MegaUpload, ormai chiusi da anni.

Questo sistema, soprannominato Levitation, analizzerebbe ben quindici milioni di trasferimenti al giorno. La stragrande maggioranza del traffico riguarderebbe il file sharing, tanto che in un documento un analista descrive il sistema come "intasato da episodi di Glee”.
Così come il programma messo in atto dall'NSA, anche Levitation funzionerebbe senza alcuna supervisione da parte del tribunale, il che potrebbe sollevare non pochi dubbi in merito alla privacy dei cittadini canadesi su internet.
L'esecutivo, però, intercettato da The Intecept ha fermamente difeso il programma, dicendo che “il CSE è legalmente autorizzato a raccogliere e analizzare metadati anche su siti internet utilizzati dai terroristi”.
Ogni mese, comunque, circa 350 file vengono contrassegnati come pericolosi per la sicurezza nazionale e sono oggetto di indagini da parte dell'autorità. 

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0