Il Solar Orbiter dell'ESA e della NASA effettua il suo primo sorvolo ravvicinato del Sole

Il Solar Orbiter dell'ESA e della NASA effettua il suo primo sorvolo ravvicinato del Sole
di

Nuovo grande obiettivo raggiunto dal Solar Orbiter, il veicolo spaziale dell'Agenzia spaziale europea e della NASA ha finalmente compiuto il suo primo volo ravvicinato dal Sole. Molto presto, inoltre, saranno presto pubblicate le prime immagini della missione.

Attualmente, ci sono altri strumenti che stanno studiando la nostra stella, come il Parker Solar Probe; il Solar Orbiter, dal canto suo, è progettato per offrire agli scienziati una visione del nostro astro diversa da qualsiasi altra prima d'ora. La sua traiettoria, infatti, consentirà di studiare i poli del Sole, che non possono essere visti dalla Terra.

L'astronave ha eseguito il suo primo sorvolo della stella il 15 giugno. La manovra orbitale ha portato la sonda a 77 milioni di chilometri. "Non abbiamo mai fotografato il Sole da una distanza più vicina di così", afferma Daniel Müller, scienziato del progetto Solar Orbiter dell'ESA. La navicella spaziale impiegherà un'altra settimana per trasmettere le immagini ottenute data la sua attuale distanza da casa, e il team della missione prevede di pubblicare le immagini a metà luglio.

La sonda ha la bellezza di 10 strumenti: sei telescopi e quattro dispositivi progettati per studiare le immediate vicinanze del veicolo spaziale. "Per la prima volta, saremo in grado di mettere insieme le immagini di tutti i nostri telescopi e vedere come prendono i dati complementari delle varie parti del sole, tra cui la superficie, l'atmosfera esterna o la corona e l'eliosfera", dichiara infine lo scienziato.

FONTE: space.com
Quanto è interessante?
2