Il "Sole artificiale" della Cina raggiunge un nuovo record per la fusione nucleare

Il 'Sole artificiale' della Cina raggiunge un nuovo record per la fusione nucleare
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La fusione nucleare sembra essere "dietro l'angolo" per gli esperti. Molti paesi del mondo, infatti, stanno conducendo esperimenti per far in modo che questa nuova forma di energia rinnovabile e infinita sia disponibile per l'umanità. Adesso il reattore Experimental Advanced Superconducting Tokamak (EAST) della Cina ha superato un nuovo record.

Il Sole artificiale ha raggiunto un funzionamento continuo del plasma ad alta temperatura per 1.056 secondi nell'ultimo esperimento. Il reattore nucleare si trova a Hefei, in Cina, e continua a far parlare di sé, soprattutto considerato che qualche tempo fa ha raggiunto per 101 secondi una temperatura di 120 milioni di °C.

Nel nuovo sforzo, però, la temperatura raggiunta non è stata di 120 milioni di gradi. "Questa volta, il funzionamento del plasma allo stato stazionario è stato sostenuto per 1.056 secondi a una temperatura vicina ai 70 milioni di gradi", ha affermato Gong Xianzu, ricercatore dell'Istituto di fisica del plasma dell'Accademia cinese delle scienze (Asipp).

L'obiettivo finale di EAST è quello di creare una fusione nucleare come quella che avviene all'interno del Sole, così da fornire un flusso costante di energia pulita. Il reattore nucleare ha già raggiunto tre grandi obiettivi separati: creare una corrente di 1 milione di ampere, raggiungere una durata di funzionamento di 1.000 secondi e una temperatura di 100 milioni di gradi Celsius.

La missione finale del tokamak adesso è raggiungere tutti e tre gli obiettivi in un solo tentativo. Staremo a vedere.

Quanto è interessante?
7