Sony conferma: acquisteremo la divisione Image Sensor di Toshiba

di

Sony ha confermato le indiscrezioni emerse nelle scorse settimane ed ha annunciato che sono in corso le negoziazioni per l'acquisto della divisione CMOS Image Sensor di Toshiba, che permetterà al colosso giapponese di potenziare ancora di più quel ramo societario che è diventato uno dei più importanti a livello d'entrate.

La società asiatica a quanto pare ha intenzione di rilevare non solo le tecnologie, ma anche le strutture, le attrezzature ed i dipendenti, che finiranno sotto il controllo di Sony. Le due parti prevedono di raggiungere un accordo entro la fine di quest'anno, con il trasferimento da completare entro l'anno finanziario che si concluderà nel marzo del 2016, ma al momento i dettagli economici dell'operazione non sono stati resi noti.
Sony ha però rivelato che tutte le tecnologie confluiranno in una società controllata battezzata Sony Semiconductor Corporation. Toshiba, dal canto suo, afferma che questo accordo permetterà alla società di “dedicare le risorse a disposizione su prodotti e mercati in cui ha già un alto vantaggio tecnologico”.
Per Sony, che è in fase di ristrutturazione interna a seguito dello scandalo finanziario, i sensori d'immagine potrebbero rappresentare un'occasione per trarre profitto dalla proliferazione degli smartphone, dal momento che i propri chip sono stati utilizzati anche da altri produttori come Apple, Xiaomi e Google.
L'azienda giapponese domina il mercato dei sensori per le fotocamere di fascia alta, ed è per questo che sta spingendo massicciamente su questo ramo aziendale.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0