Sorpasso storico in Italia: lo streaming supera la TV tradizionale

Sorpasso storico in Italia: lo streaming supera la TV tradizionale
di

Un nuovo studio pubblicato da Sensemakers ha svelato che nel mercato televisivo italiano √® in atto un sorpasso a tutti gli effetti storico, trainato anche dalla pandemia di Coronavirus. E’ stato infatti registrato un vero e proprio boom della domanda per lo streaming video, a dispetto della TV lineare tradizionale.

Il 27 Settembre il Digital Auditel infatti ha annunciato che nel nostro paese sono state registrate 3,18 milione di ore di streaming video, un dato che è stato ripreso anche da Samsung secondo cui tra i possessori di smart tv il tempo trascorso in streaming è aumentato dal 41 al 47%.

L’analisi di Sensemakers sui servizi di streaming delle principali emittenti italiani ha rivelato una crescita del 101% a giugno 2020 rispetto allo stesso mese del 2019, e del 110% a Luglio se confrontato con lo stesso periodo dell’anno precedente.

Il trend si è esteso anche a Mediaset, che primeggia nei contenuti visti con una media di 20-25 milioni di ore al mese, seguita da Sky a 15 milioni e Rai a 13 milioni. La Televisione di Stato è in calo rispetto ad aprile, quando aveva raggiunto un picco di 30 milioni di ore.

Secondo i dati Auditel invece Sky sarebbe leader tra gli streaming proposte dalle televisioni, con 400 milioni di ore circa, comunque in calo rispetto al picco di 700 milioni di marzo 2020. Le nuove serie TV Diavoli e Petra avrebbero rappresentato il 63 e 61% degli stream totali. Discovery Italia invece ha stabilito un nuovo record a Settembre 2020 con il servizio Dplay con oltre 2,6 milioni di utenti connessi e 1,6 milioni di ore di visione.

FONTE: AdvancedTV
Quanto è interessante?
3