Space X: Elon Musk spiega le sue scelte e ragionamenti sul razzo Starship

Space X: Elon Musk spiega le sue scelte e ragionamenti sul razzo Starship
di

SpaceX sta realizzando un enorme razzo in acciaio inossidabile. Oltre al fatto di aver dato una sorta di "nuova vita" a questa tipologia di materiale in questa categoria di progetti aerospaziali, conosciamo già il Design del razzo, grazie a dei Tweet dello stesso Elon Musk. Ma da una nuova intervista, adesso sappiamo molto di più.

Il 10 gennaio, Musk ha twittato una fotografia di un prototipo di Starship (anche conosciuto come come BFR, o Big Falcon Rocket) essenzialmente un prototipo che può essere utilizzato per i voli di prova suborbitale con decollo verticale e atterraggio (suborbital VTOL, o anche Vertical Take-off and Landing) raggiungendo circa 5000 metri di altitudine.

Musk ha poi risposto brevemente ad alcune domande poste dai curiosi utenti di Twitter. Giorni prima, aveva anche conversato con l'editor in chief di Popular Mechanics, Ryan D'Agostino presso la sede SpaceX a Hawthorne, in California, per un'intervista esclusiva in cui discusse, il modo di pensare dietro ai cambiamenti.

Dall'intervista è emerso che il design di Starship ed i booster del razzo Super Heavy sono passati ad una lega speciale di acciaio inossidabile. "Mi ci è voluto un bel po 'di sforzi per convincere la squadra ad andare in questa direzione" Spiega Musk.

"Stavamo perseguendo una struttura avanzata in fibra di carbonio, ma i progressi sono stati molto lenti e il costo per chilogrammo era di $135. E poi c'è una percentuale di scarti del 35%: parte di esso non puoi usarlo". Inoltre il materiale è impregnato con una resina ad alta resistenza.

Musk si concentra sugli aspetti economici, ed in particolare spiega che "La cosa che è controintuitiva dell'acciaio inossidabile è che è ovviamente economico, è ovviamente rapido, ma non è ovviamente il più leggero materiale. Ma in realtà lo è." Musk spiega che se si osservano le proprietà di un acciaio inossidabile di alta qualità, la cosa che non è ovvia è che a temperature criogeniche (solitamente le temperature sono molto al di sotto dello zero nella scala Centigradi, anche oltre i -100 °C) la sua resistenza è aumenta del 50%.

Elon Musk spiega che la maggior parte degli acciai, una volta raggiunte le temperature criogeniche, diventa molto fragile. Questo è vero per la maggior parte degli acciai, ma non per l'acciaio inossidabile che ha un alto contenuto di nichel-cromo. Ciò aumenta effettivamente la resistenza e la duttilità è ancora molto alta. "Quindi hai una duttilità del 12 - 18 percento, ad esempio, di meno 330 gradi Fahrenheit (circa 160°C)".

"Molto duttile, molto duro. Nessun problema di frattura". La resistenza alla frattura è una proprietà per cui nel manifestarsi di una fessura, il materiale tende ad arrestare propagazione della cricca. Nei suoi ragionamenti, Musk si chiede: "Quindi, mentre passate attraverso ripetuti cicli vibrazionali e di stress del materiale, quanto si propagherà una piccola imperfezione nel materiale?".

Riguardo il punto di fusione dell'acciaio, spiega: "ecco l'altro vantaggio dell'acciaio: ha un alto punto di fusione. Molto più alto dell'alluminio, e sebbene la fibra di carbonio non si sciolga, la resina viene distrutta a una certa temperatura. Quindi tipicamente con un alluminio o una fibra di carbonio, per una temperatura operativa stabile, sei veramente limitato a circa 300 gradi Fahrenheit (circa 150°C). Non è così alto".

Se siete interessati all'intervista completa, davvero molto interessante, vi rimandiamo alla pagina di PopularMechanics.com

Quanto è interessante?
10
Space X: Elon Musk spiega le sue scelte e ragionamenti sul razzo Starship