SpaceX, Beta di Internet satellitare in arrivo: messaggio ufficiale e leak

SpaceX, Beta di Internet satellitare in arrivo: messaggio ufficiale e leak
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Questa mattina vi abbiamo parlato della richiesta fatta da SpaceX agli interessati al servizio Starlink. In parole povere, la compagnia di Elon Musk ha chiesto l'indirizzo completo di residenza e la disponibilità a partecipare alla fase Beta a coloro che si erano pre-regitrati. Abbiamo ricevuto anche noi questa comunicazione.

Inoltre, stando anche a quanto riportato da TechCrunch, nelle ultime ore sono emersi diversi leak legati all'Internet satellitare ad alta velocità che funzionerà grazie ai satelliti Starlink.

Il messaggio ufficiale di SpaceX sul servizio Starlink

Partiamo dal messaggio che abbiamo ricevuto da SpaceX, che potete vedere nello screenshot presente in calce alla notizia. Nell'e-mail inviata dalla compagnia a chi si era pre-registrato tempo fa, si legge: "Il team di Starlink ha iniziato ad accettare gli indirizzi completi (al posto del solo codice ZIP) tramite starlink.com. Questo ci consentirà di fornire dettagli più precisi in merito alla disponibilità del servizio nelle specifiche zone.

[...] La Beta privata di Starlink inizierà questa estate, mentre la fase pubblica avverrà in seguito. Se vi siete registrati per gli aggiornamenti, vi avvertiremo quando ci saranno opportunità di beta testing relative alla vostra area. Grazie per il vostro interesse relativo a Starlink!".

Insomma, l'e-mail che abbiamo ricevuto è molto chiara in merito all'inizio della prima fase di Beta. Tra l'altro, premendo sul pulsante "Update my Address" ("Aggiorna il mio indirizzo"), si viene portati sul sito ufficiale di SpaceX, dove è possibile selezionare indirizzi italiani tramite ricerca effettuata con Google. Una volta aggiornato l'indirizzo, il sito Web non fornisce ulteriori informazioni.

I leak su Internet satellitare ad alta velocità

Tuttavia, come accennato in precedenza, nelle ultime ore sono trapelati diversi leak interessanti relativi al servizio. Infatti, sembra proprio che il servizio richiederà una "parabola" per funzionare (potete vederla nell'immagine di copertina). Se state pensando che ci sia qualche "fregatura", in realtà non è così: tutto fa pensare che questo hardware verrà fornito gratuitamente ai partecipanti alla fase Beta. L'unica cosa che potrebbe essere richiesta è un "controllo di pochi dollari sulla carta" (si parla di 1/3 dollari), che verrebbe effettuato sia per verificare l'identità di chi si iscrive al servizio che per testare il servizio di fatturazione legato a Starlink. In ogni caso, secondo i leak, gli utenti dovranno procedere da soli all'installazione dell'hardware ricevuto.

Contate che le prime fasi di test dovrebbero svolgersi negli Stati Uniti d'America e in Canada. Inoltre, il servizio non sarà del tutto stabile, dato che si prevede che SpaceX effettui svariati aggiornamenti software da remoto. In particolare, si fa riferimento al fatto che, perlomeno in questa fase, la connessione non sarà l'ideale per lavoro e gaming. Oltre a questo, sembra che la compagnia di Musk monitorerà l'uso che gli utenti faranno del servizio, riservandosi di sospendere le persone che tenteranno di farne usi non consentiti.

Ci sono inoltre altre informazioni interessanti: a quanto pare, chi accederà alla fase di Beta test dovrà fornire feedback su base regolare, utilizzando la connessione di Starlink per almeno 30 minuti/un'ora al giorno. Se vi state chiedendo che fine farà l'hardware alla fine della prova, sembra che gli utenti dovranno restituirlo.

Quanto è interessante?
3
SpaceX, Beta di Internet satellitare in arrivo: messaggio ufficiale e leak