SpaceX non si ferma: nuovo lancio porta in orbita 60 satelliti, tra cui uno speciale

di

SpaceX non rallenta: dopo il lancio che passerà alla storia, che ha trasportato due astronauti americani sull'ISS, il 3 giugno la compagnia privata di Elon Musk ha lanciato un gruppo di 60 satelliti, tra cui uno con un parasole "speciale" che sarà testato contro la luce solare, sperando di ridurre la luminosità dei futuri satelliti.

Il razzo di punta della compagnia, il Falcon 9, è decollato alle 21:25 della stazione aeronautica di Cape Canaveral in Florida, e ha dispiegato i satelliti nell'orbita terrestre bassa 15 minuti dopo. Il lancio, inoltre, ha segnato il quinto uso di un booster riutilizzabile, utilizzato in precedenza per una missione in orbita di trasferimento geostazionaria e tre missioni in orbita terrestre bassa.

SpaceX ha lanciato 482 satelliti Starlink fino ad adesso. La società, infatti, aveva registrato in media un lancio di satelliti Starlink al mese. A maggio, però, non è stato condotto nessun lancio a causa principalmente della tempesta tropicale Arthur, rimandandolo fino a dopo la missione Demo-2 della società.

La compagnia prevede di iniziare il servizio di internet di Starlink alla fine di quest'anno in Canada e in alcune parti degli Stati Uniti. L'obiettivo è quello di utilizzare i parasole in tutti i futuri satelliti, così da spegnere definitivamente le polemiche riguardanti la megacostellazione, secondo una dichiarazione di Patricia Cooper, portavoce di SpaceX, durante un webinar ospitato dalla American Astronomical Society e dalla Satellite Industry Association.

FONTE: spacenews
Quanto è interessante?
2