SpaceX riceve una seconda commessa da parte della NASA

di

SpaceX assume sempre più un ruolo centrale per la NASA. Dopo il successo della missione di rifornimento, l’agenzia spaziale americana ne ha ordinato una seconda.

Si tratterà del quarto volo dei veicoli spaziali di Elon Musk sott’ordine della NASA, che farà segnare l’ennesimo passo in avanti verso l’eliminazione della dipendenza dalla Russia per il rifornimento dell’equipaggio.
In questo modo la NASA ridurrà anche i costi, dal momento che ogni volo effettuato da Roscosmos, il proprio equivalente russo, costa milioni di dollari. Il programma Crew offre però alla NASA molta flessibilità. “Con i veicoli commerciali prodotti da Boeing e SpaceX, saremo presto in grado di aggiungere un settimo membro all’equipaggio delle missioni che teniamo presso la stazione spaziale” ha affermato Julie Robinson, capo scienziato della NASA presso l’ISS. “Questo aumenta significativamente la quantità di tempo che l’equipaggio potrà trascorrere per condurre una ricerca” ha aggiunto.
Non è però ancora chiaro quando la capsula Dragon effettuerà il volo. La prima delle missioni del PCC è prevista nel 2017, ma la NASA deve ancora annunciare ulteriori dettagli a riguardo.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0