SpaceX si dice disposta a lanciare armi militari in caso di richiesta

SpaceX si dice disposta a lanciare armi militari in caso di richiesta
di

Nella giornata di ieri abbiamo riportato la notizia del primo turista spaziale della storia di Apple, annunciato da Elon Musk nel corso di un webcast tenuto su YouTube. A poche ore di distanza arrivano delle dichiarazioni da SpaceX che sono destinate a far discutere.

Rispondendo ad una domanda durante il simposio della Air Force Association, la COO Gwynne Shotwell ha affermato che in caso di richiesta la società sarebbe disposta a lanciare armi militari per conto del governo degli Stati Uniti, a fini di difesa.

Shotwell non ha dato certezza assoluta, ma ha comunque garantito che nel caso in cui dovesse arrivare un'istanza da parte del Governo, la compagnia prenderebbe in considerazione l'ipotesi. "Non mi è mai stata fatta questa domanda" ha esordito la dirigente, il quale ha poi affermato che "se dovesse essere per scopi di difesa per il nostro paese si, penso che saremmo disposti a farlo".

A Shotwell è anche stato chiesto se fosse preoccupata per le minacce alla sicurezza nazionale provenienti dallo spazio e che coinvolgono anche la Russia e la Cina. La COO a riguardo ha detto che SpaceX è preoccupata per la concorrenza di entrambe le nazioni, dal momento che sono pesantemente sostenute dai rispettivi governi.

La società comunque resta concentrata su numerosi progetti, tra cui la creazione dei razzi riutilizzabili, ma soprattutto SpaceX lavora per portare gli equipaggi umani da e per la Stazione Spaziale Internazionale, un trampolino di lancio verso l'obiettivo finale: Marte.

FONTE: Slashgear
Quanto è interessante?
4

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it