Spada di 3.000 anni fa ritrovata in condizioni meravigliose ed è persino luccicante

Spada di 3.000 anni fa ritrovata in condizioni meravigliose ed è persino luccicante
di

Nella tranquilla terra di Nördlingen, situata nel cuore della Germania, tra Norimberga e Stoccarda, un ritrovamento archeologico ha gettato luce su un passato lontano tremila anni. Gli esperti dell'Ufficio Statale Bavarese per la Conservazione dei Monumenti Storici sono rimasti stupiti alla vista di una spada in bronzo.

Non solo per la solenne scoperta: il cimelio era talmente ben conservato da "brillare ancora" una volta emerso dalle viscere della terra. Questa reliquia straordinaria, che risale alla fine del XIV secolo a.C., in piena età del bronzo, è stata scoperta durante scavi recenti (qui potrete osservare un'immagine del ritrovamento).

La spada, caratterizzata da un'impugnatura ottagonale, era sepolta in una tomba insieme ai resti di tre persone: un uomo, una donna e un ragazzo, seppelliti uno dopo l'altro con oggetti in bronzo. Ancora avvolti nel mistero i legami tra i tre defunti, ma quello che balza agli occhi è la straordinaria conservazione della spada, testimone silenzioso di un'epoca remota.

Ritrovamenti simili sono rarissimi, dichiarano gli esperti, e portano con sé il fascino e i segreti di un'epoca in cui le spade non erano solo armi, ma simboli di potere e prestigio. Questa scoperta si aggiunge ai pochi esemplari dell'epoca venuti alla luce, molti dei quali scoperti nei tumuli sepolcrali aperti nel XIX secolo o come reperti isolati, svelando un pezzo di storia che attende ancora di raccontare la sua storia.

Scoperte incredibili sono all'ordine del giorno per fortuna: come la spada trovata nel giardino di un uomo o quella vichinga in condizione eccellenti scoperta in Polonia.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi