In Spagna è stato rinvenuto un prezioso tesoro romano sottomarino

In Spagna è stato rinvenuto un prezioso tesoro romano sottomarino
di

Nella baia di Portitxol a Xàbia in Spagna è stato rinvenuto un prezioso tesoro romano composto da 53 monete d'oro risalenti al IV e V secolo d.C.

La scoperta è da attribuire a due apneisti dilettanti che dopo aver individuato otto monete sul fondale marino hanno allertato le autorità competenti. Nello specifico, l'importante carico è stato recuperato dalla brigata subacquea speciale della Guardia Civil spagnola (GEAS) affiancata da un gruppo di ricercatori dell'Università di Alicante. La baia di Portitxol è una zona ben nota per l'abbondanza di resti archeologici sottomarini; infatti, tra i precedenti ritrovamenti si possono annoverare: ancore, anfore, ceramiche e manufatti associati alla navigazione antica.

Il prezioso carico recuperato conta, per l’appunto, un totale di 53 monete d’oro di origine romana, raffiguranti secondo il gruppo di ricerca: Valentiniano I (3 monete), Valentiniano II (7 monete), Teodosio I (15 monete), Arcadio (17 monete), Onorio (10 monete) e una moneta non ancora identificata. A tal proposito, Il professore di storia antica Jaime Molina, dell'Università di Alicante, ha affermato: “Questo ritrovamento rappresenta uno dei più grandi set di monete d'oro romane trovate in Spagna e in Europa. Si tratta di un ritrovamento archeologico e storico eccezionale, poiché può offrire una moltitudine di nuove informazioni per comprendere la fase finale della caduta dell'Impero Romano d'Occidente”.

Inoltre, i ricercatori hanno dichiarato che le monete saranno adeguatamente restaurate, per poi essere esposte al Museo Archeologico ed Etnografico Soler Blasco a Xàbia.

Quanto è interessante?
4
In Spagna è stato rinvenuto un prezioso tesoro romano sottomarino