Si sta sparando con dei fucili di paintball ai lupi, ma per una giusta causa

Si sta sparando con dei fucili di paintball ai lupi, ma per una giusta causa
di

Nel Parco Nazionale Hoge Veluwe dei Paesi Bassi i funzionari stanno sparando ai lupi con dei fucili per il paintball. No, fortunatamente non si tratta di una violazione dei diritti degli animali, ma questa pratica apparentemente senza cuore ha uno scopo davvero nobile: la loro protezione e salvaguardia nel lungo periodo.

I lupi olandesi sono diventati troppo a loro agio con gli umani e quindi vengono spaventati con dei mezzi inoffensivi. Si sono verificati molti casi, infatti, dove queste creature si sono spinte a distanza ravvicinata dalle persone, rendendo pericolosa la loro permanenza.

Se dovesse succedere il peggio, il lupo poi dovrebbe essere abbattuto. "Abbiamo a che fare con lupi che sono diventati troppo docili", ha affermato un portavoce della provincia di Gelderland nei Paesi Bassi orientali. "Dobbiamo farli spaventare di nuovo delle persone." Così come i cani, i nostri compagni più antichi, questi animali si affezionano all'uomo quando vengono nutriti o quando si interagisce con loro.

Sembra una tattica crudele, ma il suono del fucile non solo spaventerebbe efficacemente la bestia, ma anche i "proiettili" pieni di vernice mostrerebbero quali lupi si sono avvicinati ai visitatori. Idealmente, quindi, questo gesto insegnerà ai canidi locali a stare ad almeno 30 metri di distanza dagli umani.

Ovviamente solo chi di dovere sarà autorizzato a sparare ai lupi, per assicurarsi che venga fatto in modo sicuro e corretto.

Quanto è interessante?
5