Sparatoria YouTube, ad aprire il fuoco una donna di 39 anni chiamata Nasim Aghdam

di

La scorsa notte vi abbiamo parlato della terribile sparatoria avvenuta nel quartier generale di San Bruno di YouTube, durante l'orario di lavoro e che ha provocato diversi feriti oltre che un morto. Quando sono passate diverse ore dal fatto, emergono nuovi dettagli.

A quanto pare ad aprire il fuoco sarebbe stata una donna di trentanove anni, Nasim Agdham, che secondo la Polizia non aveva alcun tipo di legame con le vittime, un uomo di 36 anni che si trova in condizioni critiche e due donne di 32 e 27 anni, che sono state trasportate presso l'ospedale di San Francisco per le ferite.

In passato, Agdham aveva pubblicato sulla piattaforma di condivisione video materiale d'incitamento all'odio ed in cui si scagliava pesantemente contro YouTube, probabilmente per le posizioni politiche prese dalla compagnia che negli ultimi anni ha ristretto il cerchio intorno al tipo di materiale consentito ed i video pubblicabili, soprattutto dopo gli attentati al Bataclan.

Secondo le prime ricostruzioni, la Agdham si sarebbe avvicinata ad una vetrata dell'edificio che sporge sulla mensa aprendo il fuoco.

Il capo della Polizia ha affermato che gli agenti sono arrivati intorno alle 12:48 sulla scena del crimine, trovando di fronte il caos più totale con diverse persone in fuga.

Le immagini trasmesse dalle emittenti televisive locali hanno mostrato i dipendenti che fuggivano dagli uffici con le mani alzate, mentre altri filmati facevano vedere le perquisizioni da parte della polizia.

Una persona ferita è stata trovata sul retro dell'azienda, e qualche minuto dopo gli agenti hanno trovato una donna, l'attentatrice, che si era suicidata.

Altre due vittime sono state invece trovate in un edificio adiacente. Un dipendente di un vicino fast food, parlando con Fox ha dichiarato di aver soccorso una giovane donna ferita da un proiettile alla gamba. Questo ha improvvisato un laccio emostatico ricavato da una corda elastica in attesa dei soccorritori.

I tre feriti sono stati portati all'ospedale Zuckerberg di San Francisco. I funzionari hanno affermato che le condizioni della trentaduenne sono serie e quelle della ventisettenne sotto controllo, mentre una quarta persona è stata portata in ospedale a causa di un infortunio alla caviglia riportato durante la fuga.

L'attentato sarebbe potuto essere molto più disastroso, dal momento che nel quartier generale di YouTube lavorano circa 1.700 persone.

Il possibile movente sarebbe da ricercare nelle posizioni politiche di YouTube, che ha condannato anche l'utilizzo delle armi ed ha bannato questo tipo di filmati.

FONTE: BBC
Quanto è interessante?
6

Gli ultimi Smartphone, TV 4K o gli accessori più GEEK li trovate in offerta su Amazon.it

Sparatoria YouTube, ad aprire il fuoco una donna di 39 anni chiamata Nasim Aghdam