Speciale Festa della Donna: la storia di Margherita Hack

Speciale Festa della Donna: la storia di Margherita Hack
di

In vista della celebre ricorrenza dell’8 marzo, abbiamo pensato di onorare la Festa della Donna proponendovi ogni giorno di questa settimana la biografia di scienziate, politiche, simboli, autrici e artiste che hanno fatto la storia. Inauguriamo questa settimana “in rosa” con un orgoglio tutto italiano: Margherita Hack.

Margherita Hack nacque nel 1922 a Firenze. Nell'ultimo anno di liceo, nel 1940, fu sospesa per venti giorni a causa delle sue idee antifasciste. La sospensione le avrebbe impedito di sostenere l'esame di maturità a giugno ma, vista l’entrata in guerra dell’Italia, gli esami non si svolsero e gli studenti dell'ultimo anno di liceo passarono sulla base dei voti ottenuti al termine del biennio.

Nell'autunno del 1940, Margherita Hack si iscrisse alla facoltà di Lettere dell’Università di Firenze. Noto è il ricordo legato al suo primo giorno come studentessa universitaria: “un'ora di chiacchierate inutili che non mi interessavano”. Ben presto, dunque, Margherita cambierà facoltà e sceglierà, com’è noto, proprio quella di Fisica.

Nel maggio 1941 vinse la gara studentesca nazionale, organizzata sotto regime fascista, di salto lungo e salto in alto ai Littoriali. Per partecipare al concorso, dovette prestare giuramento di fedeltà al regime. Definirà quest’atto per tutta la vita come il suo “primo serio compromesso”.

Al terzo anno di università, frequentò il suo primo corso di astronomia. Nel 1944 sposò Aldo de Rosa, un amico d'infanzia. Nello stesso anno, chiese al professor Fracastoro di essere il suo relatore e lui le diede l'idea di scrivere una tesi sulle variabili Cefeidi, una classe di stelle giganti che pulsano. Si laureò nel gennaio 1945 con una votazione di 101/110.

Nel 1964 è stata nominata professoressa ordinaria di Astronomia all'Università di Trieste e, contemporaneamente, è diventata direttrice dell'Osservatorio Astronomico. È stata la prima donna in Italia a ricoprire tali incarichi nel settore. Nel 1980, a seguito della ristrutturazione degli atenei italiani, ha fondato il Dipartimento di Astronomia dell'Università di Trieste. Dato che era l'unica professoressa ordinaria della materia in quell'Università, fu nominata capo dipartimento.

Nel 2013 sarà prodotta una serie gratuita condotta proprio da Margherita Hack dove parla di astronomia, per Nintendo 3DS, diretta da De Agostini.

Morirà a 91 anni, il 29 giugno 2013, un anno prima di suo marito. Entrambi riposano presso il cimitero di Sant’Anna di Trieste.

Rimanendo in tema di celebrazioni, potrebbe anche interessarvi la seconda edizione della famosa rassegna dedicata alle illustri personalità femminili: “Da donne a donna”, dove viene omaggiata Eleonora Duse.

[Cirone-Musi, Festival della Scienza, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons]

Quanto è interessante?
7