Spotify: centinaia di password finiscono in rete, ma la società smentisce l'hack

di

Negli ultimi giorni, su Pastebin è stato pubblicato un ricco elenco contenente le credenziali d'accesso per centinaia di utenti Spotufy. Questo conteneva non solo email, nome utente e password, ma anche la tipologia dell'abbonamento, il paese di provenienza, la data del rinnovo ed altre informazioni riservate.

Il tutto è frutto di una violazione del servizio, ma la società ha invitato gli utenti alla calma, sebbene un cambio delle credenziali sia assolutamente consigliato.
TechCrunch si è immediatamente messo in contatto con un campione degli utenti interessati, i quali hanno confermato che il leak è abbastanza recente, dal momento che molti si sono ritrovati playlist mai create.
In un comunicato diffuso, però, Spotify ha smentito di essere stato hackerato ed ha precisato che i dati personali degli utenti sono al sicuro, “ogni volta che troviamo delle credenziali di Spotify su Pastebin, ne controlliamo l'autenticità e poi contattiamo i diretti interessati per invitarli a cambiare le loro password”.

Quanto è interessante?
0