Spotify chiude un altro accordo con le etichette e si prepara all'IPO

di

Spotify ha annunciato di aver rinnovato il proprio accordo di licenza con Warner, l’ultimo rimasto in sospeso, ed ora si prepara al debutto in borsa, che potrebbe avvenire tra le fine del 2017 e l’inizio del 2018.

Il contratto stipulato è praticamente identico a quello di Universal, firmato lo scorso mese di Aprile, ed include l’opzione per l’etichetta di rendere i nuovi album disponibili in esclusiva per gli utenti Premium e quindi non asportabili per quelli Free.

Alla luce di questo accordo, Spotify ha ora accordi con tutte le principali etichette discografiche, vale a dire Sony, Universal e Warner, ed è coperta per diversi anni.

Secondo alcune indiscrezioni, la società nordeuropea avrebbe in programma un debutto particolare in borsa, saltando la tradizionale vendita di azioni, una decisione che sembra essere stata accolta favorevolmente dalla SEC.

Anche Warner ha annunciato la notizia su Instagram, su cui il chief digital officer Ole Obermann ha affermato che “è stato un percorso difficile, ma ne è valsa la pena. Insieme a Spotify abbiamo trovato dei modi creativi per rafforzare il valore della musica, creando benefici aggiuntivi per artisti ed i fan di tutto il mondo”.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
4