Spotify si appresta a fronteggiare una class action da 150 milioni di Dollari

di

Si profila un nuovo periodo molto movimentato per gli avvocati di Spotify. Il servizio di streaming musicale, infatti, si prepara a fronteggiare una class action da 150 milioni di Dollari relativa alle licenze e distribuzione delle canzoni.

Secondo quanto affermato da Billboard, la società svedese distribuirebbe tracce senza ottenere le licenze. La causa, presentata da David Lowery, fondatore dei Camper Van Beethoven e Cracker lo scorso 28 Dicembre, chiede un risarcimento record. L'artista sostiene che le azioni di Spotify colpiscano più di cento persone.
Si tratta di una denuncia che va in controtendenza rispetto a quanto affermato di recente da Spotify, che in un post sul blog ha rivelato di aver pagato più di 3 miliardi di Dollari di royalties dal lancio del servizio, ma ha anche annunciato la creazione di un fondo (si parla di un valore che va tra i 17 ed i 25 milioni di Dollari) per il pagamento delle tasse in sospeso.
Nonostante ciò, però, la compagnia è al lavoro per risolvere il contenzioso con la National Music Publishers Association.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0