Lo spray nasale che previene fino a 48 ore il SARS-COV-2

Lo spray nasale che previene fino a 48 ore il SARS-COV-2
INFORMAZIONI SCHEDA
di

I ricercatori dell'Healthcare Technologies Institute dell'University of Birmingham hanno creato uno spray in grado di prevenire la COVID-19 utilizzando composti già approvati dalle istituzioni sanitarie del Regno Unito, dell'Europa e degli Stati Uniti, infatti si tratta di materie comuni e utilizzate per altre produzione.

Prima della pubblicazione dello studio, che sarebbe successivamente stato sottoposto a revisione paritaria, cioè una valutazione tra pari esperti, è stato condotto un esperimento che testava la resistenza e la capacità di inibire l'infezione su alcune colture cellulari. Il risultato è stato sorprendente perché, anche diluendo il concentrato dello spray, le colture trattate con esso risultavano protette dal virus fino a 48 ore.

La composizione dello spray è formata da due polimeri polisaccaridi, il primo composto da un agente antivirale, il carragenina, utilizzato negli alimenti come addensante, mentre il secondo viene chiamato gellan e si tratta di una soluzione con alta capacità di aderire alle cellule dentro al naso. Il gellan, inoltre, ha la capacità di essere spruzzato in piccole goccioline, coprendo in modo uniforme e restando fermo invece di scivolare fuori dal naso.

Lo spray agisce in due modi: nel primo, cattura e ricopre il virus all'interno del naso, in questo modo più essere facilmente eliminato soffiando il naso o deglutendo, nel secondo invece, visto che il virus viene incapsulato nel rivestimento viscoso dello spray, inibendo la sua carica virale, anche starnutendo è più difficile che chi ci è intorno venga infettato da particelle virali attive.

"Visto che lo spray è realizzando con prodotti estremamente reperibili, in quanto utilizzati già nei prodotti alimentari e per la produzione del farmaci - ha spiegato l'autore dello studio Richard Moakes - potremmo avviare la produzione di massa entro poche settimane!"

L'estrema efficacia dello spray, secondo il team di ricercatori, potrebbe essere una soluzione per le situazioni di affollamento inevitabile, come negli aerei - dove salirvi è più sicuro che andare al ristorante -, nei treni o nelle scuole. In contesti simili, oltre che favorire una ripresa economica, lo spray potrebbe diminuire sensibilmente la trasmissione della COVID.

"Prodotti come questo spray non sostituiscono le misure esistenti, come indossare la mascherina e lavare continuamente le mani, le quali continueranno ad essere vitali per prevenire la diffusione del virus - ha poi aggiunto il dottor Moakes - tuttavia, aggiungerà un secondo livello di protezione."

Quanto è interessante?
4