SPUD, il display portatile da 24 pollici che si richiude come un ombrello

di

I tempi in cui l’intrattenimento era relegato al salotto di casa sono passati da tempo, ora grazie a smartphone e tablet siamo in grado di vedere film, video in generale, di usare i videogiochi in ogni momento e in ogni luogo, anche senza una connessione a internet.

C’è però un “problema”, gli schermi degli smartphone e dei tablet sono molto più piccoli se paragonati a un TV Full HD o 4K, c’è dunque meno gusto a vedere film, serie TV e quant’altro. Su Kickstarter però è spuntato un assurdo progetto che potrebbe risolvere tutto: si chiama SPUD, acronimo di Spontaneous Pop-Up Display, un piccolo proiettore portatile con pannello richiudibile a mo di ombrello.

Una volta aperto, davanti a noi abbiamo un display da 24 pollici dall’aspetto nostalgico: somiglia infatti quasi un vecchio monitor CRT, la tecnologia all’interno invece proietta le immagini su un pannello bianco. Il segnale arriva da una porta HDMI oppure da una USB, le batterie interne garantiscono fino a 3 ore di autonomia con luminosità al massimo, ovviamente sono compatibili anche sistemi esterni come Google Chromecast e simili.

Per partecipare alla realizzazione di questa idea bastavano 5 dollari, i primi 100 bakers si sono invece portati a casa una singola unità al prezzo di 349 dollari, le spedizioni sono previste in tutto il mondo a partire da giugno 2017. Dei 33.000 dollari previsti per la produzione iniziale, ne sono stati raccolti 143.798 grazie al supporto di 356 sostenitori, è dunque certo che vedremo arrivare SPUD sul mercato di massa, prima o poi, ma chissà a quale prezzo.

Quanto è interessante?
0