Questa spugna abissale è stata paragonata a E.T per via della sua bizzarra forma

Questa spugna abissale è stata paragonata a E.T per via della sua bizzarra forma
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Abbiamo mappe e dati più accurati della superficie di Marte che delle profondità degli oceani del nostro pianeta. Questi luoghi, infatti, sono ancora sconosciuti, e ogni qualvolta che gli esperti si addentrano in queste profondità trovano sempre qualcosa mai osservato prima. Come la scoperta di una nuova spugna di vetro.

I ricercatori hanno paragonato il soggetto della nuova scoperta a E.T, il personaggio dell'omonimo film di Steven Spielberg, a causa della sua particolare forma. Quest'ultima, chiamata Advhena magnifica, vive sui monti marini dell'Oceano Pacifico ed è stata raccolta per la prima volta nel 2016. Tuttavia, il campione è passato in osservato a causa della quantità incredibile di scoperte effettuate all'epoca in questa zona.

Così, nel 2017, i ricercatori hanno riesumato l'osservazione. La somiglianza con l'alieno del film di Spielberg è a causa dei due buchi che sembrano gli occhi dell'alieno e il lungo gambo che somiglia al collo. Poiché queste creature vivono in profondità dove la luce arriva a malapena, le spugne di vetro non hanno la vista. I buchi, invece, sono chiamati osculi, le aperture attraverso le quali la spugna espelle l'acqua dopo che è stata aspirata attraverso piccoli fori.

Specialmente in questi luoghi, le spugne, così come i coralli, forniscono habitat per le altre specie, creando i luoghi in cui crescono i punti biologici. La maggior parte delle spugne vive a una profondità di 450-900 metri. L'Advhena magnifica è stata raccolta all'incredibile profondità 2.028 metri sotto il livello del mare.

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
5
Questa spugna abissale è stata paragonata a E.T per via della sua bizzarra forma